Rissa in campo, Neymar espulso: rischia fino a 15 giornate | Video

In Brasile, a quanto pare, sono molto severi con chi si macchia di reazioni di questo tipo. Neymar ha sbagliato, non c'è dubbio, ma la misura della punizione (dalle 4 alle 15 giornate di squalifica) ci lascia un po' perplessi. I colpi proibiti (non violenti, a giudicare dalle immagini) tra lui e l'avversario ci sono stati, ma si è trattato di una semplice baruffa. Si è visto sicuramente di peggio sui campi di calcio, insomma. Anzi, è proprio lo stesso Neymar a subire un buffetto sul viso.

Il giovane fuoriclasse della nazionale verdeoro era stato espulso insieme al difensore avversario Artur dopo essersi scambiati colpi proibiti durante il match tra Santos e Ponte Preta. I due giocatori dovranno comparire lunedì davanti alla commissione disciplinare. Neymar è accusato di aver dato "due colpi sul braccio del suo avversario" e di averlo "colpito alle gambe", per cui è passibile di una squalifica da quattro a dodici partite "per aggressione fisica durante la partita" e altre tre gare per "atto sleale o ostile".

Il sito ufficiale del Ponte Preta lo ha stuzzicato dopo l'espulsione: “Così potrà assistere all’intervista della sua fidanzata”. Bruna Marquezine aveva programmato una intervista alla fine del match con un famoso programma brasiliano. La partita, per la cronaca, viene vinta 3-1 dal Ponte Preta. E Pelé, l'uomo del calcio più rappresentativo del Brasile, grande tifoso di Neymar, non è ancora del tutto convinto delle doti del suo pupillo. Secondo 'O Reì" Neymar, ''non è ancora pronto'' per i Mondiali del 2014, che si svolgeranno in Brasile. Queste le dichiarazioni rilasciata al quotidiano 'Estado de Sao Paulo'. ''E' un giocatore senza esperienza internazionale'', ha continuato 'O Rei' che poi ha precisato:

"In tutte le partite fuori dal Paese non gioca bene. Tutti pensano che toccherà a lui risolvere i problemi della 'Selecao', ma Neymar non è preparato per ricevere questo peso'', ha aggiunto il tre volte campione del mondo. Sotto accusa limiti caratteriali e immaturità. Noi del Santos diciamo che lui è il migliore del mondo, è chiaro. Ma la verità è che Neymar si preoccupa più di apparire sui giornali, che di giocare per la squadra. Ha una responsabilità enorme. E la sua preoccupazione principale è cambiare stile, trovare un nuovo taglio di capelli''

.

  • shares
  • Mail