Inter: svaligiata la casa di Obi, periodo nerissimo per il nigeriano

Nella serata di ieri è stata svaligiata la casa di Joel Obi che non ha potuto festeggiare a dovere il passaggio del turno della sua Inter centrato con la trasferta in casa del Cluj, successo a cui il nigeriano non ha partecipato essendo ancora alle prese con un infortunio che lo ha costretto a restare in Italia. Il furto è stato scoperto dallo stesso giocatore al rientro a casa, è stato messo a segno quando lui era fuori, quindi in un orario che va dalle 20:45 all'1:20. Il fatto è avvenuto in una zona residenziale di Milano, i ladri sono entrati forzando una finestra.

Una volta nell'appartamento hanno scassinato la cassaforte dalla quale hanno sottratto una riproduzione in oro di una banconota e tre orologi, per un valore calcolabile di oltre 30 mila euro. Non è un periodo fortunato per il nazionale nigeriano, rientrato da un infortunio verso la fine di gennaio si è di nuovo bloccato a inizio febbraio, sempre per un problema muscolare. Quest'anno è riuscito a collezionare in tutto 4 presenze, i suoi muscoli spesso lo tradiscono e questa sua fragilità potrebbe anche alla fine portarlo lontano da Milano, di sicuro non è più in cima alla lista nelle gerarchie di Stramaccioni.

L'episodio capitato a Obi fa il paio con quello, forse più spiacevole, che ha visto per protagonista Marek Hamsik domenica scorsa. Questo se non altro dovrebbe dimostrare che cose di questo genere potrebbero succedere in ogni posto, da nord a sud ed è sbagliato generalizzare. A conferma di questo possiamo ricordare per esempio altri due fatti di cronaca che in passato si sono verificati a Torino: nel settembre 2011 Vucinic fu scippato ad un semaforo del suo Rolex, valore 20 mila euro, lo scorso ottobre invece l'obbiettivo di una coppia di malviventi era stato Bonucci, in quel caso però i due furono messi in fuga proprio dalla reazione del difensore juventino.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: