Buffon: “Pensionato? Non mi sono offeso, mio padre mi ha dato dell’ubriaco”

“Mio padre mi ha chiesto se ero ubriaco all’andata. Bayern più forte della Juventus”, dice il portiere. Sulla stessa lunghezza d’onda Pogba.

di antonio

Come Antonio Conte anche Gianluigi Buffon ritiene che il divario tra Juventus e Bayern Monaco è abbastanza marcato. Ma se l’allenatore bianconero include tutto il calcio italiano al cospetto delle formazioni inglesi, spagnoli e tedesche, Buffon si limita a commentare la sua Juve. Ma a tenere banco sono ancora le dichiarazioni sarcastiche di Franz Beckenbauer rilasciate subito dopo la partita di andata.

Il kaiser “pensionava” Buffon rimproverandogli una scarsa agilità sul primo gol, quello segnato da Alaba. Un’affermazione no digerita neanche da Karl Heinze Rummenigge che ha bacchettato il presidente onorario dei bavaresi. Ma Buffon ci ha messo una pietra sopra e racconta un curioso aneddoto di famiglia prima di ammettere la superiorità degli avversari:

Juventus – Bayern Monaco 0-2: gol di Mandzukic, Pizarro (Champions League)

Juventus - Bayern Monaco 0-2: gol di Mandzukic, Pizarro (Champions League)
Juventus - Bayern Monaco 0-2: gol di Mandzukic, Pizarro (Champions League)
Juventus - Bayern Monaco 0-2: gol di Mandzukic, Pizarro (Champions League)
Foto | © Getty Images

“Pensionato? Non l’ho presa come un’offesa, ma come un commento ironico che ci può stare. Mio padre mi ha chiesto se ero ubriaco a fine gara, quindi è stato meglio Beckenbauer. La partita? Speravo non ci fosse così tanta differenza col Bayern. Visto stasera qualcosa manca, se all’andata avevamo avuto il rimpianto di non aver giocato la miglior gara, stasera avevamo la curiosità per sapere la differenza contro l’elite del calcio europeo e qualcosa di migliore al momento ce l’hanno. Ci tengo a sottolineare l’atteggiamento dei tifosi sportivi ed intelligenti che hanno apprezzato l’impegno profuso. Abbiamo messo in campo il massimo che potevamo dare, per quanto riguarda noi, se il parametro è il Bayern non so in cosa possiamo migliorare, loro hanno tutte le carte in regola per vincere questa coppa, hanno velocità, atletismo, tecnica, grande esperienza, grande conoscenza, per tutti questi discorsi e qualità hanno meritato di vincere e partivano avvantaggiati, non pensavo fossero così bravi”.

Paul Pogba è sulla stessa linea d’onda. Il giovane francese dice, però, di essere soddisfatto del cammino juventino in Champions League:

“Abbiamo giocato contro una grande squadra, loro erano più forti di noi. Siamo comunque contenti di quello che abbiamo fatto, speriamo che la prossima volta che giocheremo contro di loro saremo preparati per vincere. Volevamo fare gol molto presto ma hanno fatto una grande partita, si sono chiusi bene e quando hanno fatto gol è stato difficile per noi”.

I Video di Calcioblog