Orrore in Argentina: trovato cadavere di un tifoso nello stadio del Velez

Buenos Aires: il corpo del 36 enne Diego Bogado, appartenente a un gruppo di tifosi del club della capitale, la ‘Ganga di Liniers’, è stato trovato dalla polizia avvolto in alcune bandiere del club, nello stadio José Amalfitani

di antonio

Macabra scoperta in uno stadio dell’Argentina. Nelle ultime ore la polizia di Buenos Aires sta indagando sul ritrovamento del corpo di un tifoso del Velez Sarsfield, nello stadio José Amalfitani. Dopo la morte del 36enne Diego Bogado sono iniziate le perquisizioni nello stadio, per capire le cause del decesso. Sia la moglie che la sorella di Bogado, morto dopo aver subito un forte colpo nel torace, hanno dichiarato che l’uomo apparteneva a un gruppo di tifosi del club della capitale, denominato “La Gang di Liniers”, dal nome del quartiere stesso del Velez. Il corpo di Bogado era stato avvolto in alcune bandiere utilizzate durante le partite proprio dagli ultras della ‘Gang’: questo l’elemento al centro delle indagini, intorno al quale stanno lavorando gli agenti.

Potrebbe trattarsi un regolamento di conti tra bande della stessa fazione. Nei vestiti del tifoso morto sono stati ritrovati una carta di credito, 18 pesos, un biglietto del treno e la tessera del club. Bogado è morto circa 120 minuti dopo la partita di Copa Libertadores contro l’Emelec, e gli investigatori suppongono che il momento del decesso potrebbe essere coinciso con una riunione tra tifosi del Velez. L’autopsia ha stabilito che Bogado è morto per trauma toracico che ha causato la perforazione di un polmone. Resta da stabilire se il colpo ricevuto sia stato causato da un bastone o da una caduta. Accanto al corpo è stato ritrovato un sacchetto di polvere bianca, presumibilmente cocaina.

Le parole di Cristian, il fratello di Bogado, in una conversazione con i giornalisti: “Ieri sera è andato a vedere la partita (tra Velez e Emelec Copa Libertadores di Martedì, ndr) e non è più tornato“. Bogado non era un socio o un dipendente del club, indizi che rafforzano l’ipotesi di una lite tra barra bravas della stessa squadra. Le registrazioni e le telecamere del sistema di sicurezza nei corridoi che portano allo stadio, situato di fronte all’autostrada, sono al vaglio della polizia argentina.

I Video di Calcioblog