Samp, per Krsticic stagione finita e accuse a Matuzalem: “Neanche scusa, ci vedremo l’anno prossimo”

Stagione finita per Nenad Krsticic a seguito dell’intervento killer di Matuzalem nel derby tra Samp e Genoa di domenica scorsa: il serbo ha accusato l’avversario di non essersi neanche scusato che, a suo dire, negli spogliatoi addirittura ridacchiava.

Stagione finita per Nenad Krsticic, il giovane centrocampista della Sampdoria che domenica scorsa nel corso del primo tempo del derby della Lanterna ha subito un intervento assassino sulla caviglia sinistra da parte di Francelino Matuzalem, ruvido mediano in forza al Genoa già “capace” di stroncare la stagione (e forse la carriera) di Cristian Brocchi della Lazio. Gli esami a cui si è sottoposto ieri il 22enne serbo della compagine blucerchiata hanno evidenziato una lesione del legamento astragalico, del legamento peroneo calcaneare e della capsula della caviglia sinistra: per lui riposo assoluto per qualche giorno dopo del quale verrà valutata la terapia da effettuare, se conservativa o chirurgica. Una brutta bega per lui (di cui avevamo già parlato su questo blog qui e qui), rimane impunito invece Matuzalem che come ovvio non è stato squalificato visto il giallo combinatogli da Orsato durante la partita.

A più di ventiquattro ore dal misfatto, il quotidiano genovese Il Secolo XIX ha sentito il giocatore sampdoriano che non ha usato mezzi termini per descrivere il comportamento del collega, sia sul rettangolo verde che successivamente negli spogliatoi:

“Si sapeva già prima della partita che loro potevano picchiare e basta. Noi abbiamo cercato di giocare a calcio. Sarà anche il derby, ma non si può fare così. C’è una bella differenza tra il gioco duro e il gioco cattivo. Se mi ha chiesto scusa? No, mi ha chiesto come stavo, ma ridacchiava. Mi ha detto anche in bocca al lupo, ma ridacchiava. Ho ricevuto tanti messaggi di solidarietà, ma nessuno dal Genoa. Sono cose che fanno parte del calcio? Se saranno ancora in Serie A, ci vedremo l’anno prossimo…”.

Al termine della partita il brasiliano del Grifone si è giustificato asserendo che il suo è stato un “normale” intervento di gioco, seppur ruvido e rischioso. Krsticic non ci sta e replica:

“E’ entrato per far male. Se voleva proprio colpire me quello non lo posso dire. Posso dire che è entrato per far male, questo sì che lo posso dire. La palla era ormai avanti, se vuoi colpire la palla o anche colpire senza fare male, vai con il collo del piede. Io gioco con il suo stesso ruolo, queste cose le so bene. Lui invece è arrivato con il piede a martello. Voleva far male. L’entrata era da espulsione, questo è chiaro. Doveva mandarlo fuori”.

Di sicuro ormai è noto a tutti che Matuzalem ha nelle sue corde interventi di questo genere: gli arbitri da oggi saranno inflessibili ma anche il Genoa farebbe bene a valutare il suo impiego da qui alla fine della stagione. Nonostante sia stato proprio lui a siglare l’importante gol del pareggio contro la Samp.

Matuzalem fallo su Krsticic in Genoa – Samp 1-1, solo giallo

Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1
Il fallo di Matuzalem su Krsticic in Genoa - Samp 1-1

I Video di Calcioblog