Juventus – Milan, spettacolare coreografia dei bianconeri e cori per Balotelli

La spettacolare coreografia dello Juventus Stadium prima dell’inizio del match tra bianconeri e rossoneri. Nella ripresa sono arrivati anche i cori, non i soliti, per Balotelli.

Le sfide tra Juventus e Milan hanno sempre un sapore particolare per i tifosi, per questo lo Stadium stasera aveva messo l’abito della festa, il famoso effetto bolgia che chiede spesso Conte questa volta i tifosi sono riusciti a offrirlo. I giocatori al loro ingresso in campo sono stati accolti da una coreografia spettacolare che ha prendeva di mira i rivali storici rossoneri e nerazzurri. Al centro della curva sud campeggiava una gigantografia della Mole Antonelliana su uno sfondo giallo e blu, i colori di Torino, impreziosita dalle tre stelle. Ai lati due calciatori di spalle, con le maglie delle due milanesi, impegnati a guardare con un binocolo il monumento del capoluogo piemontese, i numeri -21 e -15 alludevano al distacco come confermato dalla frase: “Interista… Milanista… Guarda e saluta la capolista”.

Questa sera il vantaggio della Juventus è salito a +24 sulla squadra di Stramaccioni e a +18 su quella di Allegri. Ma se la curva ha scelto l’ironia, tutto lo stadio ha offerto uno spettacolo molto emozionate. Su tutto il settore distinti infatti è apparso un arcobaleno su sfondo bianco e nero con la frase “Sei anche tu parte dell’arcobaleno” in riferimento proprio ai colori sociali juventini. Da segnalare anche il contributo dei milanisti che hanno voluto colorare lo spicchio di curva nord a loro riservato con i colori bianco e rossi di Milano. Nel secondo tempo invece l’attenzione dei tifosi della Juventus si è concentrata su quello che si può definire a tutti gli effetti un nemico storico della Scirea: Mario Balotelli.

L’attaccante del Milan e della Nazionale stasera non era in campo a causa della squalifica di tre giornate poi ridotte a due, questo però non significa che gli juventini si siano dimenticati di lui. Il famoso coro sui “saltelli” che per molti ha una connotazione razzista è stato rivisitato con ironia: è stato esposto uno striscione che recitava “No al razzismo, sì al salto” poi è partito il coro “Salta con noi Mario Balotelli” mentre il secondo anello si riempiva di cartelli con la faccia di Super Mario. Ovviamente non sono mancati i cori classici del repertorio a proposito delle dubbie doti morali dell’avversario (“pezzo di m….”), il messaggio è comunque chiaro: Balotelli non è amato dalle parti di Torino, ma il motivo non è da ricercare nel colore della sua pelle.

Si può dire comunque che la serata è trascorsa senza episodi degni di nota, gli stessi milanisti prima della partita hanno detto di non aver avuto nessun problema all’arrivo con l’autobus, e di questi tempi anche questa è una notizia. Complimenti quindi ai tifosi che insieme ai 22 in campo hanno reso la serata bella ed emozionante, come dovrebbe sempre essere.

I Video di Calcioblog