Carlo Alvino offende il popolo sardo durante Napoli-Cagliari: i tifosi rossoblu disdicono Sky

Carlo Alvino, telecronista napoletano di Sky Sport, ha offeso il popolo sardo nei minuti finali di Cagliari-Napoli. Pronta la reazione dei tifosi rossoblu che hanno inviato lettere di disdetta dell’abbonamento alla piattaforma satellitare

“Ma cosa vi state giocando cagliaritani? La coppa dei formaggi? Non sapete perdere, non sapete perdere… Vergogna!“. Sono state queste la parole pronunciate da Carlo Alvino, telecronista tifoso partenopeo che commenta le partite del Napoli per Sky Sport, nei minuti finali di Napoli-Cagliari 3-2. Uno spregio privo di senso nei confronti della cultura pastorizia del popolo sardo, ma anche sintomo di uno scarso rispetto dei valori sportivi. Alvino non ha apprezzato evidentemente l’impegno profuso dalla squadra di Pulga e Lopez nonostante quest’ultima abbia ormai già centrato l’obiettivo salvezza.

Forse Alvino avrebbe preferito affrontare una squadra pronta a farsi da parte per non ostacolare il cammino del Napoli, come se tutto questo fosse un atto dovuto. Il riferimento alla ‘coppa dei formaggi’ è ancora più patetico, proprio perché arriva da un napoletano e tifoso del Napoli, che ha sempre manifestato insofferenza per i cori poco eleganti (ed in alcuni casi discriminatori) che le tifoserie del Nord (e non solo) ‘dedicano’ al Napoli Calcio e Napoli città. Un atto di supponenza che ha giustamente scatenato l’ira dei tifosi rossoblu che non hanno apprezzato l’ironia di bassissimo profilo di Alvino.

In segno di protesta i tifosi cagliaritani si sono organizzati ed hanno iniziato ad inviare a Sky fax e lettere per ottenere la disdetta dei propri abbonamenti prima del termine contrattuale, forse anche perché scuotere la Tv di Rupert Murdoch dal torpore e farle prendere immediatamente le distanze dalle parole di Carlo Alvino, che sarà stato anche assunto per ricoprire il ruolo di ‘fazioso’, ma che comunque non dovrebbe sentirsi esonerato dal rispettare le regole base della deontologia professionale.

Ci uniamo all’indignazione dei tifosi cagliaritani, come avremmo fatto lo stesso se un qualsiasi altro giornalista avesse utilizzato parole tanto sciocche per apostrofare Napoli o la cultura partenopea.

I Video di Calcioblog