Real Madrid – Borussia Dortmund 2-0 | Risultato finale: gol di Benzema e Sergio Ramos

Real Madrid – Borussia Dortmund in diretta: ci siamo, questa sera scopriremo il nome della prima finalista della Champions League 2012/2013

90+6′ – E’ finita! Borussia Dortmund in finale di Champions League!

Real Madrid – Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto

Real Madrid - Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto
Real Madrid - Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto
Real Madrid - Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto
Real Madrid - Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto
Real Madrid - Borussia Dortmund 2-0 | Le Foto

90+2′ – Colpo di testa di Sergio Ramos di poco a lato su azione d’angolo! In area si era presentato anche Diego Lopez.

90′ – Saranno 5 i minuti di recupero.

90′ – Cambio nel Borussia; fuori Bender e dentro Santana.

88′ – Serie di occasione per il Real che alla fine è riuscito a segnare il 2-0 con bolide di Sergio Ramos all’altezza dell’area piccola su assist di Benzema. Ci crede ora il pubblico del Bernabeu.

88′GOOL DEL REAL MADRID! 2-0! SERGIO RAMOS!

86′ – Si difende il Borussia; fuori Lewandowski e dentro Kehl.

84′ – Due volte pericoloso di testa Sergio Ramos! Spinge il Real!

82′ – Il francese ha spinto in rete un cross dalla destra di Di Maria!

82′GOOL DEL REAL MADRID! 1-0! BENZEMA!

80′ – Ammonito anche Khedira. Il Real sta perdendo la calma.

78′ – Ammonito Sergio Ramos per un fallo su Piszczek.

76′ – Tiro di Lewandowski stoppato da Essien in tuffo.

72′ – Anche Kakà vicino al gol!

71′ – Di Maria per poco non è riuscito a deviare in porta un colpo di testa di Ronaldo!

70′ – Tiro di Ronaldo di poco alto sopra la traversa.

67′ – Terzo cambio nel Real; fuori Xabi Alonso e dentro Khedira.

66′ – Tiro-cross di Di Maria sul fondo.

63′ – Ancora pericoloso Lewandowski! Colpo di testa fuori di poco!

62′ – Super occasione per il Borussia! Diego Lopez è riuscito a respingere un tiro da distanza ravvicinata di Gundogan!

60′ – Scintille tra Sergio Ramos e Lewandowski.

56′ – Doppio cambio nel Real; fuori Higuain e Coentrao, dentro Kakà e Benzema.

50′ – Traversa di Lewandowski!

48′ – Tiro alto di Lewandowski da ottima posizione!

47′ – Partenza a razzo del Real che ha conquistato due calci d’angolo in rapida successione.

46′ – Iniziato il secondo tempo.

45+2′ – Fine primo tempo.

45+2′ – Errore di Grosskreutz che ha servito un pallone troppo in profondità per Reus regalandolo così a Diego Lopez.

45+1′ – Punizione di Ronaldo ampiamente sopra la traversa.

45+1′ – Ammonito Bender per un fallo su Cristiano Ronaldo.

45′ – Due minuti di recupero.

44′ – Ora ammonito anche Higuain per proteste.

43′ – Ammonito Gundogan per un fallo su Ozil.

41′ – Opportunità sciupata da Blaszczykowski! Il polacco ha lisciato il pallone in area di rigore!

40′ – Fuorigioco (dubbio) sbandierato ad Ozil.

39′ – Uscita alta di Weidenfeller per anticipare Cristiano Ronaldo.

37′ – Fermato Higuain in posizione di fuorigioco.

33′ – Dopo 20 minuti di confusione totale, ora il Borussia Dortmund si sta difendendo con maggiore ordine. Ritmi più bassi in questa fase.

30′ – Lancio in profondità di Di Maria troppo lungo per Ronaldo.

26′ – Ammonito Coentrao per un fallo su Lewandowski.

25′ – Tiro di Di Maria su assist di Ozil! Conclusione murata dalla difesa del Borussia.

23′ – Bel cross di Schmelzer per Lewandowski che è stato anticipato da Sergio Ramos.

21′ – Bella ripartenza del Borussia che finalmente è riuscito a spingersi nella metà campo avversaria. Bene la difesa del Real: Piszczek si è fatto respingere prima un cross e poi un tiro.

20′ – Borussia Dortmund in grande affanno in questi prima 20 minuti.

15′ – Occasione sciupata da Ozil che non è riuscito ad inquadrare lo specchio della porta da ottima posizione!

13′ – Decisivo ancora Weidenfeller! Il tedesco è riuscito a chiudere lo specchio in uscita a Ronaldo!

12′ – Prova la girata Lewandowski. Conclusione troppo centrale.

12′ – Problema muscolare per Gotze. Il tedesco costretto ad uscire; al suo posto entra Grosskreutz.

10′ – Continua il forcing offensivo del Real Madrid. Per ora il Borussia è in difficoltà.

08′ – Spinge il Real! Tiro di Cristiano Ronaldo sopra la traversa.

05′ – Ci prova Di Maria da fuori area. Palla sopra la traversa.

04′ – Pericoloso il Real! Higuain non è riuscito a superare Weidenfeller da pochi passi. Bravo il tedesco a respingere con i piedi.

01′ – Subito un episodio dubbio! Reus è stato fermato dal guardalinee per una presunta posizione irregolare che non sembrava esserci.

20:45 – Iniziata la partita!

20:30 – 15 minuti al fischio d’inizio della prima semifinale di Champions League. Tutto pronto al Santiago Bernabeu.

20:05 – Ecco le formazioni ufficiali di Real Madrid – Borussia Dortmund. C’è qualche novità nella formazione scelta da José Mourinho. La prima riguarda Pepe che non giocherà al centro della difesa come all’andata. Il tecnico lusitano ha deciso di schierare Essien nel ruolo di terzino destro, con Sergio Ramos spostato al centro per fare coppia con Varane. Una novità anche in mediana dove non ci sarà il tedesco Khedira, sostituito dal croato Modric. Tutto confermato per quanto riguarda la trequarti, mentre invece in attacco non ci sarà Karim Benzema, come ipotizzato dai giornali spagnoli, bensì l’argentino Gonzalo Higuain.

Formazione tipo invece per Jurgen Klopp che ha recuperato Piszczek, Gundogan e Gotze, assenti nell’ultima partita di campionato a causa di alcuni problemi fisici.

Real Madrid – Borussia Dortmund | Le formazioni ufficiali

REAL MADRID (4-2-3-1): Diego Lopez; Essien, Sergio Ramos, Varane, Coentrao; Xabi Alonso, Khedira; Cristiano Ronaldo, Ozil, Di Maria; Higuain. All. Mourinho

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Subotic, Hummels, Schmelzer; Bender, Gundogan; Blaszczykowski, Gotze, Reus; Lewandowski. All.: Klopp

Arbitro: Howard Webb (ENG)

Stadio: Estadio Santiago Bernabéu, Madrid (ESP)

Questa sera alle ore 20:45 seguiremo in tempo reale la prima semifinale di ritorno della Champions League 2012/2013 tra Real Madrid e Borussia Dortmund. Nella partita d’andata i tedeschi hanno dominato in modo indiscutibile, imponendosi con un secco 4-1 che ha ridimensionato le ambizioni degli spagnoli, ossessionati dall’idea di diventare la prima squadra europea a vincere la decima Champions League. Nella partita d’andata sono stati evidenti i meriti della squadra di Jurgen Klopp, agevolata però da una prestazione non all’altezza della aspettativa da parte delle merengues.

Nella conferenza stampa della viglia José Mourinho ha cercato di caricare i suoi giocatori sostenendo di non sentirsi eliminato dalla competizione, e chiedendo a tutti i giocatori di ‘mostrare la propria forza mentale‘ per giocare al meglio la sfida ‘più importante degli ultimi 10 anni per il Real Madrid‘. Non sarà un’impresa facile, ma teoricamente una vittoria 3-0 sarebbe sufficiente a ribaltare la sconfitta dell’andata passando così il turno grazie all’unico gol segnato fuori casa. Dall’altra parte però c’è una squadra consapevole del fatto che le basterà segnare un gol per mandare in crisi un avversario che a quel punto vedrebbe come una chimera la qualificazione in finale.

Nonostante la delusione per la pesante sconfitta di Dortmund, il Real Madrid nell’ultimo turno della Liga spagnola ha vinto il derby contro l’Atletico Madrid in trasferta al Vicente Calderon, ipotecando il secondo posto in classifica, più utile per questioni di prestigio che per altro. Una vittoria arrivata con il minimo sforzo visto che Mourinho ha puntato su una formazione zeppa di riserve (solo 3 titolari in campo), non convocando neanche Cristiano Ronaldo indisponibile secondo la versione ufficiale a causa di un affaticamento muscolare. Molto più probabilmente invece che Mourinho abbia deciso di permettere al suo connazionale di tirare il fiato e riordinare le idee in vista della partita di questa sera, nella quale sarà indispensabile una sua prestazione ad altissimi livelli per avere qualche chance di riuscire nell’impresa.

Per la partita di questa sera Mourinho non potrà contare su Arbeloa e Marcelo, rispettivamente ai box per un problema alla schiena ed uno agli adduttori. In porta ci sarà Diego Lopez con Iker Casillas ancora costretto a sedersi in panchina. La difesa a quattro dovrebbe essere composta da Sergio Ramos e Coentrao sugli esterni, mentre Varane e Pepe formeranno la coppia centrale. Come all’andata Xabi Alonso e Khedira comporranno la diga davanti al reparto arretrato, e poco più avanti Ronaldo, Di Maria ed Ozil dovrebbe giocare alle spalle del francese Benzema, preferito secondo i rumors della vigilia ad Higuain.

Anche il Borussia Dortmund sabato scorso ha vinto la propria partita di Bundesliga contro il Fortuna Düsseldorf. Così come Mourinho, anche Jurgen Klopp ha deciso di lasciare a riposo molti titolari in vista della partita di questa sera. Tra gli altri non sono scesi in campo Ilkay Gundogan e Mario Götze che accusavano dei piccoli fastidi fisici, ma che questa sera dovrebbe regolarmente scendere in campo. L’unico dubbio è legato al terzino polacco Piszczek che ha un problema all’inguine, per il quale le riserve verranno sciolte solo all’ultimissimo momento.

In porta ci sarà il capitano Weidenfeller, protetto da una linea a quattro composta da Piszczek (infortunio permettendo), Subotic, Hummels e Schmelzer. Davanti alla difesa ci saranno quasi certamente Bender e Gundogan, e poco più avanti agiranno Blaszczykowski, Gotze e Reus. Come sempre il peso dell’attacco sarà tutto sulle spalle di Lewandowski che nella partita d’andata ha fatto impazzire la difesa madridista.

Calcio d’inizio previsto come consuetudine alle 20:45. Appena possibile vi comunicheremo le formazioni ufficiali scelte dai due tecnici.

Real Madrid – Borussia Dortmund | Le probabili formazioni

REAL MADRID (4-2-3-1): Diego Lopez; Sergio Ramos, Varane, Pepe, Coentrao; Xabi Alonso, Khedira; Cristiano Ronaldo, Ozil, Di Maria; Benzema. All. Mourinho

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Subotic, Hummels, Schmelzer; Bender, Gundogan; Blaszczykowski, Gotze, Reus; Lewandowski. All.: Klopp

Arbitro: Howard Webb (ENG)

Stadio: Estadio Santiago Bernabéu, Madrid (ESP)

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →