Dramma nel calcio svedese: trovato morto il portiere dell’Aik Solna Ivan Turina

Dramma per l’AIK Solna, squadra svedese della capitale: nella notte è morto nel sonno il portiere titolare del club, il croato 32enne Ivan Turina. Aveva giocato entrambe le partite di Europa League contro il Napoli.

Dramma e shock a Stoccolma e nel calcio svedese in generale: questa mattina è stato trovato morto nella sua abitazione il portiere dell’AIK Solna Ivan Turina, 32enne croato titolare del club della capitale. Sposato e con due figlie, l’estremo difensore del club svedese dopo una carriera spesa tra Dinamo Zagabria, Xanthi e Lech Poznan, dal 2010 aveva cominciato a difendere i colori dell’AIK Solna con splendidi risultati; diventato titolare, aveva di recente rinnovato il suo contratto fino al 2016, risultando tra l’altro uno dei giocatori più pagati dell’Allsvenskan. Il campionato in Svezia è alla sesta giornata, Turina aveva giocato le prime cinque ma contro il Gefle era uscito sul finale di partita per un problema muscolare.

Domenica scorsa contro l’Halmstad ha giocato il suo vice, il canadese Stamatopoulos, ma Turina era pronto per tornare in campo; nella notte, presumibilmente per un infarto cardiaco, è invece spirato lasciando sgomenti compagni e tifosi: “Posso confermare che Turina è morto e che non ci sono indizi che portino a credere che si tratti di un crimine” ha detto il portavoce della polizia locale Patrik Nuss. Da far presente che l’AIK Solna quest’anno ha giocato in Europa League nello stesso girone del Napoli e sia nel 4-0 del San Paolo (tripletta di Vargas) che nell’1-2 di Stoccolma (rete all’ultimo respiro di Cavani) in porta c’era Turina.

I Video di Calcioblog