Caos a Corato per la festa Juve: Conte, Bonucci e Marchisio costretti ad abbandonare il palco

Il troppo entusiasmo ha rovinato la serata organizzata a Corato (Bari) per celebrare lo scudetto bianconero: Conte, Marchisio e Bonucci vanno via e monta la rabbia dei tifosi.

Finisce nel peggiore dei modi la festa organizzata dallo Juventus Club di Corato per celebrare la vittoria dello scudetto alla quale erano stati invitati anche Antonio Conte e due protagonisti assoluti di questa stagione come Claudio Marchisio e Leonardo Bonucci. Doveva essere una serata memorabile per i tanti che avevano comprato il biglietto, 50 euro per poter passare qualche ora a stretto contatto con i proprio beniamini bianconeri, prendere qualche autografo e consumare un buffet che secondo il programma doveva essere particolarmente ricco, il tutto per la più classica serata in un club di questo tipo. Invece la pessima organizzazione dell’evento ha fatto sì che tutta la serata naufragasse al punto che ad un certo punto è dovuta intervenire la polizia.

Come prevedibile l’affluenza è stata massiccia, la Puglia è da sempre una grande riserva di tifosi juventini e la rappresentativa coratina è sempre presente allo Juventus Stadium con lo striscione “Corato bianconera”, gli organizzatori però non avevano fatto i conti con l’entusiasmo dei tanti tifosi giunti per festeggiare i freschi campioni d’Italia. Presto il calore si è trasformato in ressa, Conte ha fatto appena in tempo a dichiarare che la sua Juve vuole aprire un ciclo e si è scatenato un vero e proprio pandemonio. Decine di persone si sono accalcate vicino al palco per provare a strappare una foto o un autografo, il caos è stato tale da costringere i tre juventini ad allontanarsi scatenando la rabbia dei tanti presenti, rabbia che come detto si è placata solo con l’intervento delle forze dell’ordine.

I militari sono intervenuti e hanno fatto uscire con la forza le persone presenti nella sala che poi hanno iniziato a fare pressioni per poter rientrare, anche perché come detto per vivere quella serata avevano pagato ben 50 euro. Purtroppo però non è stato possibile continuare e presto la rabbia si è trasformata in delusione. Lo hanno capito bene Bonucci e Marchisio che subito si sono scusati con i tanti sostenitori. Il centrocampista ha spiegato che purtroppo l’organizzazione non all’altezza ha rovinato la serata e si è quindi scusato su Twitter:

Lo stesso mezzo scelto anche dal difensore numero 19 e identico è anche il contenuto del suo messaggio di scuse:

Oltre al danno pare però non ci sarà la proverbiale beffa, attraverso la sua pagina Facebook il club coratino ha infatti fatto sapere che i soldi saranno rimborsati a tutti quelli che ne faranno richiesta, basterà contattare il referente che ha venduto i biglietti e la somma sarà restituita. Peccato per la serata finita sicuramente non secondo le aspettative dei tanti presenti.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →