Europeo Under 17 | L’Italia perde ai rigori la finale contro la Russia | Video

La finale finisce senza reti, Scuffet para due rigori, ma Mitryushkin fa ancora meglio neutralizzando le conclusioni di Di Molfetta, Sciacca e Palazzi.

di antonio

L’Italia U17 di Zoratto non è riuscita a portare a casa il primo Campionato Europeo di categoria della storia del calcio tricolore. In Slovacchia gli azzurrini sono stati sconfitti in finale dai pari età della Russia dopo i calci di rigore. I tempi regolamentari si sono chiusi sullo 0-0 con un leggero predominio italiano (ma i russi hanno colto un palo nel secondo tempo). Alla fine hanno deciso i tiri dal dischetto. I russi, che nello stesso modo avevano eliminato la Svezia in semifinale (mentre l’Italia ha eliminato la Slovacchia con il punteggio di 2-0), l’hanno spuntata 5-4 dopo due serie a oltranza. Per gli azzurri in gol Cerri, Capradossi, Dimarco e Parigini, ma nonostante i due penalty parati da Scuffet, sono risultati fatali gli errori di Di Molfetta, Sciacca e Palazzi.

GUARDA IL VIDEO UFFICIALE DELL’UEFA

Allo Štadión MŠK Žilina erano presenti Michel Platini e il vicepresidente della Figc, Demetrio Albertini. Zoratto ha mandato in campo lo stesso undici vittorioso con la Slovacchia in semifinale, un 4-4-2 con Tutino e Steffè sulle fasce e Vido a fare coppia con Cerri in avanti. Le occasioni migliori sono capitate al 6′ sui piedi di Cerri e al 15′ sulla testa di Capradossi, che ha colpito il pallone di testa senza trovare, però, la porta. Alla mezzora Dimarco si è reso pericoloso su punizione, poi Steffè di sinistro ha calciato a lato.

Nella ripresa, altre due occasione mancate da Vido, poi l’attaccante del Milan ha avuto sui piedi il pallone dell’1-0 al 7′ quando, dopo uno splendido controllo in corsa di tacco, ha calciato sul primo palo trovando attento Mitryushkin. Vido è poi uscito per far entrare Bonazzoli prima di un’altra sostituzione ordinata da Zoratto, quando ha fatto il suo ingresso Di Molfetta al posto di Tutino. Ma a cinque minuti dal termine è arrivata l’unica vera occasione per la Russia, con un calcio di punizione di Buranov che ha colto il palo esterno. Non succede quasi nulla di rilevante fino ai calci di rigore fatali per l’Italia. Peccato.

Italia-Russia 4-5 ai rigori | Il tabellino

Europei under-17 2013 – Finale
17 maggio – Zilina, stadio MSK, ore 18

ITALIA Scuffet; Calabria, Sciacca, Capradossi, Dimarco; Tutino (67′ Di Molfetta), Pugliese, Palazzi, Steffé (80’+1′ Parigini); Cerri, Vido (64′ Bonazzoli). Ct Zoratto
RUSSIA Mitryushkin; Parshikov, Likhachev, Khodzhaniyazov, Yakuba; Golovin (62′ Buranov), S. Makarov, Barinov; Zhemaletdinov (41′ A. Makarov), Sheydaev, Zuev (49′ Gasilin). Ct Khomukha

Arbitro: Sidiropoulos (Grecia)
Ammoniti: Vido (I), Parshikov, Zhemaletdinov (R)

Sequenza dei rigori

Di Molfetta (Italia) PARATO
(Russia) GOL
Cerri (Italia) GOL
4 (Russia) GOL
Sciacca (Italia) PARATO
2 (Russia) PARATO
Capradossi (Italia) GOL
BURANOV (Russia) GOL
Di Marco (Italia) GOL
Gasilin (Russia) PARATO
Parigini (Italia) GOL
A. Makarov (Russia) GOL
Palazzi (Italia) PARATO
S. Makarov (Russia) GOL

I Video di Calcioblog