Milan, la cena ad Arcore con Berlusconi, Allegri e Galliani slitta a giovedì

UPDATE 13.10 Secondo La Gazzetta dello Sport l'incontro tra Berlusconi, Galliani e Allegri nel quale si discuterà del futuro dell'allenatore livornese slitta a giovedì 30 maggio a causa di alcuni impegni del Cavaliere.

Milan, lunedì la cena ad Arcore con Berlusconi, Allegri e Galliani. La Roma attende



L'addio di Massimiliano Allegri dal Milan pareva essere praticamente certo quando mercoledì l'allenatore ha incontrato Adriano Galliani in sede. Ed invece tutte le decisioni sono state rinviate e il giorno decisivo per le sorti del tecnico livornese dovrebbe essere lunedì.
Infatti nella serata del 27 maggio è in programma una cena ad Arcore, con Silvio Berlusconi padrone di casa e ospiti proprio Galliani e Allegri. Di per sé questa notizia conferma evidentemente che uno spiraglio affinché l'allenatore venga confermato c'è. Dall'altra parte è chiaro che non sarà quella che si può definire una serata distesa anche perché il Cavaliere chiederà conto ad Allegri di alcune scelte tattiche attuate nell'ultima gara di campionato contro il Siena che proprio non ha apprezzato.

Secondo quanto trapelato negli scorsi giorni mercoledì Allegri avrebbe rifiutato di licenziarsi e l'accordo sulla buonuscita non sarebbe stato trovato. Inoltre si è ampiamente parlato di come l'idea di Berlusconi per la panchina del Milan abbia nome e cognome ben precisi: Clarence Seedorf. La contestazione preventiva di alcuni tifosi milanisti ha però frenato l'entusiasmo del Cavaliere, che quindi potrebbe alla fine farsi convincere dal fido Galliani e confermare almeno per un'altra stagione Allegri, il cui contratto scade nel 2014. L'a.d., come noto, spinge da tempo per dare fiducia all'allenatore, con il quale stasera vedrà la finale di Champions League a Londra, e che ha salvato una stagione iniziata male anche per le tante cessioni prestigiose in estate.

È chiaro che se Allegri rimanesse sulla panchina rossonera i problemi di convivenza con il presidente sarebbero solo rimandati. E così alle prime difficoltà sul campo la pazienza del Cavaliere potrebbe venire meno e a pagarne potrebbe essere l'allenatore e chissà se anche l'amministratore delegato, che però nelle scorse ore ha ribadito piena sintonia con Berlusconi.
Nel caso in cui invece Allegri fosse costretto a fare i bagagli da Milanello il suo futuro pare certo. La Roma infatti attende con interesse l'esito della cena di Arcore. Sabatini, a dirla tutta, aspetta il sì di Allegri, che rappresenta la prima scelta.
Un vero piano B non esiste, ma in caso di risposta negativa potrebbe arrivare la riconferma di Andreazzoli (in caso di vittoria in Coppa). Oppure Bielsa, che però non sembra entusiasmare l'ambiente giallorosso.
In definitiva, la sensazione è che alla fine Allegri incassi la riconferma da Berlusconi e che la Roma da lunedì dovrà preoccuparsi di impostare ancora una volta da zero la nuova stagione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail