Neymar, campione di...simulazione: il web lo prende in giro con un video di Street Fighter

Neymar è già croce e delizia di chi ama il calcio. Il talentuoso attaccante brasiliano, nuovo acquisto del Barcellona, è un calciatore dal potenziale enorme e lo sta dimostrando in questa Confederations Cup. Ma in campo l'ex calciatore del Santos si è distinto anche per le evidentissime simulazioni da stuntman. La più eclatante è stata notata durante la sfida vinta dal Brasile contro l'Uruguay con Walter Gargano che lo ha appena sfiorato per difendere il pallone. Lui, per ingannare l'arbitro, è volato via come se una catapulta lo avesse spinto verso l'ignoto. Scenetta da Holly e Benji... Nella stessa partita Neymar ha annunciato al mondo il suo amore per Gonzales, mandandogli baci affettuosi.

Un chiaro intento di rispondere ironicamente al centrocampista laziale con il quale si era beccato verbalmente pochi secondi prima. Non sarà facile per Neymar giocare in Europa se i suoi comportamenti in campo non subiranno una sterzata. Pensiamo al Super Clasico con il Real Madrid, in cui le provocazioni e gli interventi scomposti, veri o simulati, abbondano. O anche alla Champions League dove gli arbitri, spesso, non sopportano scene teatrali di questo tipo e non si nascondono quando c'è da mostrare il cartellino. Nelle ultime ore Neymar è stato preso di mira dal web con un video scherzoso in cui compare in un episodio di Street Fighter, la popolare serie di videogiochi nella quale i personaggi controllabili combattono in giro per il mondo.

Alla vigilia di Brasile - Uruguay Diego Lugano, capitano della Celeste, aveva espresso timori proprio in vista di possibili tranelli in cui poteva cadere la sua squadra: "Sono preoccupato per i contatti con Neymar, è molto leggero e cade spesso a terra ingannando arbitri e avversari", rispose Lugano in conferenza stampa a chi gli chiedeva se secondo lui l'asso brasiliano non fosse un po' troppo protetto dagli arbitri. "Neymar è capace di fingere di aver subito fallo e dobbiamo stare attenti a non farci ingannare dalla sua abilità", ha concluso Lugano.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: