Psg, Leonardo si è dimesso

Alla base della decisione del d.s. del club parigino ci sarebbe la squalifica di 12 mesi a lui comminata dalla disciplinare.

Colpo di scena, o quasi, dalla Francia. Secondo quanto rivela la televisione qatariota beIN Sport e riporta il quotidiano francese L’Equipe, Leonardo ha rassegnato le dimissioni da direttore sportivo del Paris Saint Germain. La notizia (che negli scorsi giorni era stata anticipata da alcuni giornali) è stata confermata dal club francese che sul sito ufficiale si è detto dispiaciuto, anche se “rispettiamo la decisione”.

Al momento non sono note le motivazioni che hanno spinto l’ex allenatore di Milan e Inter a prendere una decisione così netta. A quanto pare però a pesare sull’addio del brasiliano è stata la squalifica a lui comminata per aver rifilato una vistosa spallata all’arbitro Alexandre Castro, al termine della gara tra PSG e Valenciennes disputata il 5 maggio scorso.
Leonardo, infatti, per questo gesto è stato squalificato per un anno (il termine della sua squalifica è il 30 giugno 2014).

Proprio in queste ore, e già da qualche giorno, Leonardo sta chiudendo l’affare Cavani, portando l’uruguaiano da Napoli a Parigi. In verità c’è anche chi sospetta che le dimissioni del brasiliano possano essere in qualche modo legate a presunte difformità di visione con il club parigino.
Secondo quanto è stato ricostruito fino al momento, stamattina il d.s. ha avuto un incontro nella sede del club francese con la società. Non dovrebbero esserci comunque frizioni con la società alla base dell’addio.

Ricordiamo che inizialmente per il non edificante episodio avvenuto nel tunnel del Parco dei Principi Leonardo era stato punito con 9 mesi di squalifica, poi diventati 12 al momento della presentazione del ricorso.
Sempre secondo le indiscrezioni, Leonardo dovrebbe comunque restare in carica come d.s. fino alla fine del mercato estivo.