La Lega inciampa ancora sul calendario: Fiorentina - Parma da spostare, ci sono i mondiali di ciclismo

Non è bastata la lezione dello scorso anno, quando l'importante sfida di fine stagione tra Fiorentina e Palermo risultò essere in concomitanza con una tappa del Giro d'Italia. Anche quest'anno il calcio si scontra con il ciclismo, con la differenza che in questo caso le due ruote avevano stabilito le loro date già da tre anni. Parliamo dei calendari della nuova Serie A, il 29 settembre a Firenze i viola dovrebbero ospitare il Parma, lo stesso giorno però è in programma la gara più importante dei mondiali di ciclismo 2013, quella che assegna il titolo di campione del mondo nella categoria Uomini Élite, il top del professionismo ciclistico.

La corsa che partirà da Lucca terminerà proprio con il circuito fiorentino che comprende la salita verso Fiesole, dieci giri che, chi conosce Firenze lo sa, di fatto cingono l'Artemio Franchi. I problemi di ordine pubblico che ne conseguono sono davanti agli occhi di tutti, lo ha sottolineato il presidente del Consiglio comunale della città Eugenio Giani: "La Lega Calcio deve correggere e spostare la data, vista l'assurdità di questa concentrazione di eventi. Si è già sbagliato quando la partita della Fiorentina cadeva in concomitanza con il Giro d'Italia, evitiamo che accada di nuovo. Lo sport deve essere un momento di divertimento, non di tensione".

Lo scorso maggio non mancarono le polemiche, la Fiorentina aveva chiesto il rinvio della partita al lunedì, la Lega Calcio alla fine optò invece per un anticipo alle 12:30. La decisione fece infuriare soprattutto Zamparini che, in piena lotta salvezza, lamentava il fatto che la sua squadra sarebbe scesa in campo prima delle dirette concorrenti che avrebbero avuto quindi il vantaggio di giocare conoscendo già il risultato dei rosanero. A poco più di due mesi di distanza l'errore è stato ripetuto in maniera abbastanza incredibile, il software che si occupa del sorteggio del calendario tiene in considerazione una miriade di piccole regole e cavilli, ma evidentemente nessuno ha pensato di porre come vincolo un evento programmato da ormai tre anni.

Alla fine la partita verrà programmata in altra data, con buona pace dei tifosi viola che dovranno vivere un inizio di campionato abbastanza turbolento. La gara con il Parma cade alla sesta giornata, il club ha però già chiesto lo spostamento dei primi due impegni stagionali, contro Catania in casa e Genoa al Ferraris, a causa degli impegni della squadra in Europa League. Per fortuna siamo a inizio stagione e almeno da un punto di vista della classifica non ci saranno grosse ripercussioni, ma a pagare come al solito saranno i tifosi che si vedranno costretti a fare i salti mortali per seguire la loro squadra del cuore. Della Lega e della competenza di chi la gestisce ormai si è scritto fin troppo, è evidente che il livello è dilettantistico.

  • shares
  • Mail