Intrigo internazionale per Etrit Berisha: il portiere albanese oggetto dei desideri di Lazio e Chievo

Ieri i veneti ne avevano annunciato l’acquisto a parametro zero, subito è arrivata la smentita dell’agente del giocatore e del diretto interessato. I capitolini in attesa.

Si tinge di giallo, e non è solo quello della maglietta, il trasferimento di Etrit Berisha al Chievo. Il club veneto ieri aveva annunciato con un comunicato l’acquisto del portiere albanese attualmente in forza. Il giocatore, secondo quanto si apprende, si trasferirà in Italia nel prossimo gennaio 2014, a parametro zero dal momento che il suo contratto in Svezia scade il 31 dicembre 2013. C’è di più, l’estremo difensore, secondo quanto comunicato dal club clivense, ha già firmato un triennale. Un bel colpo per la squadra di Campedelli che mette le mani sul titolare della nazionale albanese, un ragazzone di quasi due metri nato nel 1989.

Sulle tracce di Berisha c’era anche la Lazio che ieri ha appreso la notizia con non poco stupore. Fin qui sembrerebbe una normale vicenda di mercato, a ingarbugliare tutto ci ha pensato però l’agente del ragazzo che con un comunicato ha chiesto che il contratto venga annullato, accusando nemmeno tanto velatamente il Chievo di aver ingannato il suo assistito contravvenendo, tra l’altro, alle normative Fifa:

Berisha è sotto contratto con il Kalmar FF, qualsiasi documento che attesti un tesseramento futuro con il Chievo, non è valido perché firmato senza la presenza del rappresentante in esclusiva Eljver Raca, senza il permesso del Kalmar FF e senza il supporto di un traduttore ufficiale di lingua albanese considerando che Berisha non parla né l’italiano né l’inglese. Berisha è stato manipolato dai rappresentanti del Chievo. L’operazione, ufficializzata sul sito del club, contravviene al regolamento FIFA e a quello della federazione svedese a cui chiediamo di considerare il trasferimento non valido.

Nella tarda serata di ieri sono arrivate anche le parole del diretto interessato che, parlando con i media svedesi, si è detto “tradito” dal Chievo confermando di non avere nessuna intenzione di trasferirsi al Bentegodi:

Mi sento tradito. Ho detto al Chievo che si sarebbero dovuti accordare con il mio club, ma loro non hanno mai contattato il Kalmar. Non sono ancora pronto per giocare nel Chievo e non posso di certo lasciare prima di essere d’accordo con la mia squadra.

Oggi è intervenuto in merito a questa controversa vicenda anche Igli Tare, il direttore sportivo della Lazio non ha dubbi sul fatto che alla fine il giocatore vestirà il biancoceleste e ha liquidato con una battuta secca ai microfoni di Sky Sport quanto accaduto nelle ultime ore:

Berisha vuole solo la Lazio, il contratto che ha firmato con il Chievo non è valido.

A questo punto si attende la versione dei fatti del Chievo, per il momento la società veronese non ha commentato, mentre sul suo sito ufficiale non è ancora stata rimossa la notizia dell’ingaggio di Berisha. Tutto è ancora da decidere, anche se appare improbabile che il giocatore alla fine scelga il Chievo. L’agente del giocatore si è sbilanciato dicendo che il suo assistito ha ottime possibilità di sbarcare nella capitale, ma attenzione alla concorrenza del Monaco che ora più che mai non vorrà mollare la presa. Che confusione.

Ultime notizie su Calciomercato Lazio

Tutto su Calciomercato Lazio →