Italia - Bulgaria, la presentazione della partita di qualificazione ai Mondiali 2014

Italia - Bulgaria, il match di qualificazione a Brasile 2014. Tutto quello che c'è da sapere sulla partita.


    SEGUI la DIRETTA della partita ITALIA-BULGARIA CLICCANDO QUI

19.20 - Italia - Bulgaria in diretta. Gli azzurri scenderanno in campo nello stadio Renzo Barbera di Palermo per la partita "decisiva" in ottica qualificazione a Brasile 2014. Per staccare definitivamente il biglietto valido per volare in Brasile nella prossima estate i ragazzi Prandelli devono ancora guadagnare 6 punti, 3 di questi potrebbero arrivare dalla sfida contro la nazionale di Penev che al momento è seconda con 4 lunghezze di ritardo dagli azzurri.

Subito dietro, a -5, la Repubblica Ceca che è al momento in campo con l'Armenia e sta sorprendentemente perdendo. Ad ogni modo per la certezza matematica della qualificazione Prandelli e i suoi non devono fare calcoli e battere entrambi gli avversari, quelli di stasera, e i cechi che saranno ospiti dell'Italia a Torino la prossima settimana.

La partita di stasera è quella più complicata, sulla carta, complici anche le assenze di Mario Balotelli e Pablo Daniel Osvaldo. Come ormai noto il CT ha intenzione di affidarsi alla vecchia guardia, con Gilardino unica punta, ma a sostenerlo dovrebbe esserci anche il giovane Lorenzo Insigne fresco di promozione dalla Under 21 e che avrà subito l'occasione di mettersi in mostra.

Italia - Bulgaria in diretta | Gli azzurri per la qualificazione ai Mondiali

A poche ore dall'inizio del match da Palermo arriva la notizia, praticamente certa, che il ct Cesare Prandelli ha deciso do affiancare a Girlardino il giovane Lorenzo Insigne. L'attaccante del Napoli dovrebbe prendere il posto di Giaccherini.

Questa dunque dovrebbe essere la formazione azzurra:

ITALIA (4-3-1-2): 1 Buffon; 20 Abate, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 15 Antonelli; 16 De Rossi, 21 Pirlo, 8 Thiago Motta; 6 Candreva; 18 Insigne, 11 Gilardino

Italia - Bulgaria | Qualificazione Mondiali 2014


Questa sera a Palermo Cesare Prandelli non dovrebbe riservare sorprese per quanto riguarda la formazione. Di certo tutto il peso dell'attacco sarà su Alberto Gilardino, mentre in panchina restano i giovanotti scalpitanti, El Shaarawy incluso, ma su questo argomento il ct si è espresso chiaramente, ha detto che per quanto riguarda il suo "investimento" sui giovani sono i fatti a parlare e in effetti è impossibile dargli torto, poi ha anche aggiunto che "i giovani potranno considerarsi titolari quando dimostreranno di saper sopportare il peso della maglia azzurra" e sul Faraone Prandelli ha detto che è uno che tende a tenersi tutto dentro, ma che lo vede sereno, psicologicamente dovrebbe essere tutto ok, nonostante un periodo non brillantissimo al Milan, dove però al ritorno lo attende l'incontro con il suo idolo Kakà. Meglio dunque puntare su Gilardino che alle partite importanti è abituato e che fa un tipo di gioco che può disturbare la Bulgaria.

Dagli avversari di stasera è lecito attendersi una tattica attendista, ma il loro contropiede può essere fatale in qualsiasi momento del match. Intanto il ct Lubo Penev ha deciso di tenere i suoi giocatori sulla corda fino a poco prima dell'inizio della partita, ha infatti detto che comunicherà la formazione solo 75 minuti prima dell'inizio e che non sa nemmeno chi sarà il portiere titolare. Qui di seguito trovate tutta la presentazione di Italia - Bulgaria e la probabili formazioni. Appena avremo novità sui 22 giocatori che scenderanno in campo stasera ve le comunicheremo.

Italia - Bulgaria | Diretta 6 settembre ore 20:45


Questa sera dalle ore 20:45 occhi puntati sullo stadio Barbera di Palermo dove la nazionale italiana potrebbe fare un primo passo verso la storia. Seguiremo in diretta qui su Calcioblog, con immagini, commento e risultato il tempo reale, tutto il match contro la Bulgaria.

Se gli azzurri vincono stasera e poi fanno lo stesso martedì a Torino contro la Repubblica Ceca si qualificano matematicamente ai Mondiali in Brasile 2014, per la prima volta con due turni d'anticipo. Finora, infatti, l'Italia al massimo è riuscita a qualificarsi ai Mondiali una partita prima, come è successo per la competizione iridata del 1978, 1982, 2006 e 2010. Per sette volte, invece, gli azzurri hanno ottenuto la qualificazione all'ultima occasione, cioè per i Mondiali del 1954, 1962, 1966, 1970, 1974, 1994 e 2002. Nel 1938, 1050 e 1986 le qualificazioni non sono servite perché campioni in carica, così come nel 1990 perché Paese ospitante. Nel 1934 ci fu lo spareggio unico contro la Grecia, vinto per 4-0 dall'Italia, mentre nel 1998 servì lo spareggio dopo la fase a gironi contro la Russia, vinto per 1-0. Nel 1958 l'Italia non riuscì a qualificarsi e non partecipò ai Mondiali nemmeno nel 1930.

Stasera, come detto, si gioca a Palermo, una città che porta fortuna agli azzurri, che nella città siciliana ottennero la qualificazione ai Mondiali 2006 con un gol di Zaccardo contro la Slovenia. Palermo è anche la città in cui ha esordito con la maglia della nazionale Alberto Gilardino che la indossò la prima volta il 4 settembre 2004 contro la Norvegia, partita vinta per 2-1 grazie a una straordinaria prestazione di Luca Toni. Ma Gilardino, che oggi ha tutto il peso dell'attacco azzurro sulle spalle, sa che cosa significa essere decisivo per la qualificazione a un Mondiale, visto che nel 2009 fu lui a segnare il gol del 2-2 a Dublino contro l'Irlanda di Trapattoni che portò gli azzurri a disputare il torneo in Sudafrica nel 2010.

Gilardino stasera sarà l'unica punta dell'Italia, che deve fare a meno di Balotelli che è squalificato, così come Osvaldo e Montolivo. Ma per il Gila potrebbe essere una serata speciale anche per altri motivi: se segna un altro gol raggiunge a quota 19 in maglia azzurra un certo Roberto Bettega e se ne fa due arriva a 20 addirittura come Paolo Rossi. Di certo, semplicemente scendendo in campo, colleziona la sua presenza in nazionale numero 56 come Roberto Baggio.

Nonostante le buone premesse e la determinazione degli azzurri nel voler chiudere la pratica qualificazione al più presto possibile, la squadra che si ritrovano davanti non è affatto semplice da affrontare. La Bulgaria, infatti, proprio come l'Italia, è ancora imbattuta nel girone, e in comune con gli azzurri ha anche il fatto di aver incassato solo quattro gol, mentre ne ha messi a segno 11 (l'Italia 12), ma sei tutti insieme a Malta. In classifica, dunque, ha quattro punti in meno dei ragazzi di Prandelli ed è intenzionata a dare tutto in queste ultime partite per provare a raggiungere il primo posto, quindi è indispensabile tentare il colpaccio stasera.

Il ct bulgaro Lubo Penev ha ammesso che i suoi sono qualitativamente inferiori agli azzurri, ma questo non basta a spaventarli, perché hanno un tipo di gioco, fatto di un'ottima copertura nel reparto arretrato e rapide ripartenze, che può infastidire molto l'Italia, che da una parte dovrà fare la partita in attacco e dall'altra dovrà stare estremamente attenta al contropiede bulgaro.

Italia - Bulgaria | La situazione nel Gruppo B


All'andata a Sofia gli azzurri vissero una partita di alti e bassi, passarono in svantaggio, poi andarono al comando grazie a una doppietta di Osvaldo, infine vennero raggiunti sul 2-2 definitivo. Fu la prima partita verso la qualificazione a Brasile 2014 e si disputò un anno fa. Prandelli conta molto sull'apporto del pubblico palermitano stasera per ottenerne tre di punti e non uno, così come spera nel sostegno dei torinesi martedì augurandosi di poter completare l'opera lì.

Ecco tutti i risultati delle partite finora disputate nel Gruppo B:
Bulgaria - Italia 2-2
Malta - Armenia 0-1
Danimarca - Repubblica Ceca 0-0
Italia - Malta 2-0
Bulgaria - Armenia 1-0
Repubblica Ceca - Malta 3-1
Armenia - Italia 1-3
Bulgaria - Danimarca 1-1
Repubblica Ceca - Bulgaria 0-0
Italia - Danimarca 3-1
Bulgaria - Malta 6-0
Repubblica Ceca - Danimarca 0-3
Malta - Italia 0-2
Danimarca - Bulgaria 1-1
Armenia - Malta 0-1
Repubblica Ceca - Italia 0-0
Danimarca - Armenia 0-4

Oggi, oltre a Italia - Bulgaria, nel girone B si giocano anche:
Repubblica Ceca - Armenia
Malta - Danimarca

Tutte le partite del 6 settembre

Questa la situazione in classifica:
Italia 14; Bulgaria 10 Repubblica Ceca 9; Armenia e Danimarca 6, Malta 3

Le partite che mancano oltre quelle di oggi sono:

10 settembre:
Italia - Repubblica Ceca
Armenia - Danimarca
Malta - Bulgaria

11 ottobre:
Danimarca - Italia
Malta - Repubblica Ceca
Armenia - Bulgaria

15 ottobre
Italia - Armenia
Bulgaria - Repubblica Ceca
Danimarca - Malta

Italia - Bulgaria | 6 settembre 2013 | Probabili formazioni

ITALIA (4-3-2-1): 1 Buffon; 20 Abate, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 15 Antonelli; 16 De Rossi, 21 Pirlo, 8 Thiago Motta; 6 Candreva, 22 Giaccherini; 11 Gilardino

In panchina: 12 Sirigu, 13 Marchetti, 2 Maggio, 4 Astori, 5 Ranocchia, 7 Aquilani, 23 Diamanti, 4 Florenzi, 10 Verratti, 14 El Shaarawy, 9 Gabbiadini, 18 Insigne

Squalificati: Balotelli, Osvaldo e Montolivo (1 giornata)
Diffidati: Buffon, Diamanti, Bonucci

Allenatore: Cesare Prandelli

BULGARIA (4-1-4-1): 13 Mihaylov; 6 Y. Minev, 5 Bodurov, 15 Ivanov, 14 V. Minev; 21 Dyakov; 2 Manolev, 22 Iliev, 18 Gadzhev, 9 Popov; 10 Tonev

In panchina: 1 Stoyanov, 4 Zanev, 3 Dimitrov, 17 J. Hristov, 16 I. Milanov, 24 Alexandrov, 11 Delev, 7 Ragelov, 8 Nedelev, 20 Zlatinski, 17, V. Hristov, 23 Gargorov

Squalificati: G. Milanov
Diffidati: Ivanov, Y. Minev, Dyakov, Iliev, Gadzhev

Allenatore: Lubo Penev

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail