Roma, primato in classifca sblocca due rinnovi

La Roma batte il Parma per 3-1 sul terreno di gioco dello Stadio Tardini e guarda ancora con più ottimismo al futuro prossimo. L’ottimo inizio di stagione che piazza, seppur provvisoriamente, gli uomini di Rudi Garcia in testa alla classifica assieme al Napoli, danno i primi riscontri positivi sulla bontà del progetto rivoluzionario (il terzo in tre anni). Ecco perché, presto si prenderà in mano la questione rinnovi, andando a toccare i casi più spinosi: il primo riguarda Francesco Totti, il capitano che veste la casacca giallorossa dal 1992/1993. In estate, nel giorno della presentazione in pompa magna delle casacce auto-prodotte, Totti stupì tutti con un annuncio a sorpresa: “Questa sarà l’ultima maglia giallorossa che indosso”. Si scatenò il panico nella tifoseria, che subito intuì che qualcosa si fosse rotto tra il capitano e la proprietà giallorossa in vista del rinnovo.

La situazione ad oltre un mese di distanza, è molto cambiata e tensioni tra Totti e il nuovo corso del club, paiono essere solo un lontano ricordo: il numero 10, in scadenza di contratto a giugno 2014, firmerà presto un prolungamento biennale. Si parla di annunciò già mercoledì 18 settembre, quando in Italia è atteso James Pallotta, azionista di maggioranza della ‘Lupa’. L’ad Baldissoni, ieri è intervenuto a Sky Sport’, confermando che l’intesa di massima sia stata raggiunta, ma senza dare una tempistica sulla ratifica:

"Siamo ai dettagli, c'è ancora qualcosa da sistemare, siamo vicini - dice l’ad giallorosso - Pallotta? Non so se faremo in tempo per la sua visita, ma non ci saranno problemi".

Insomma, se non sarà mercoledì, sarà in ogni caso entro la fine del mese di settembre: Totti chiuderà la sua carriera con la Roma, anche se dovrà accettare un taglio dell’attuale ingaggio da 5 milioni annui a 3.

Ma Totti non sarà il solo a prolungare: su richiesta di Rudi Garcia, che ne apprezza molto le caratteristiche e l’utilità per il gioco della squadra, anche Marco Borriello dovrebbe prolungare nei prossimi giorni il contratto in scadenza a giugno. Durante il mercato estivo si era parlato di una possibile cessione in prestito al Genoa, ma ora pare che l’ex Milan e Juventus non debba più muoversi dalla capitale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail