Moviola Real Madrid - Juventus, Nesta twitta: "Fermate quell'arbitro"

L’arbitraggio di Real Madrid - Juventus è stato quantomeno infelice, definiamolo così. Mezza Italia sta linciando sui social network il difensore bianconero Giorgio Chiellini - “ben gli sta, in Italia randella impunemente” è il commento quasi unanime soprattutto del popolo anti-juventino - ma almeno in uno dei due episodi decisivi della gara, il tedesco Grafe ha preso un grosso abbaglio. Tanto grande da scomodare persino l’ex milanista Alessandro Nesta, da pochi giorni ritiratosi dal calcio, che su Twitter ha pubblicato un messaggio striminzito quanto eloquente: “Fermate l' arbitro di Real-Juve”.


Non vi basta? C'è pure Marco Materazzi, nemico giurato della Juve, che usa Twitter per fare una puntualizzazione sull'arbitro Grafe. E per una volta, non è ironico ni confronti di Madama:

 

 

 

 

 

 

 

Partiamo dal principio: il rigore fischiato su Sergio Ramos ci può stare. In Italia siamo maggiormente tolleranti su questo tipo di trattenute in area anche se dai tempi di Collina designatore si strombazza sui giornali una “tolleranza zero” mai messa in pratica. Detto questo, siamo proprio sicuri che Ramos non ci metta del suo con un braccino attorno alla vita di Chiellini? Non siamo sicuri, ma ribadiamo, il rigore ci può stare.

Tralasciando la gestione dei falli che è stata quantomeno approssimativa e troppo incline ad abboccare ai continui tuffi dei giocatori del Real, su tutti Ronaldo e il brasiliano Marcelo, il capolavoro Grafe lo fa espellendo Chiellini che in corsa fianco a fianco con Cristiano Ronaldo apre l’alettone per tagliare la corsa del portoghese. Dalle immagini si vede chiaramente che il braccio di Chiellini è un po’ alto, ci può stare il fallo, ma il rosso in base a quale regolamento viene sventolato? Siamo sul versante sinistra dell’area difesa da Buffon e la corsa ha direzione il fondo - non c’è dunque chiara occasione da gol - e al centro stavano già recuperando altri due giocatori bianconeri. L’arbitro è chiaro a questo punto, ha punito l’inesistente gomitata come gesto molto violento - la mima pure - ma è strano che il vicino guardalinee non veda nulla. La sceneggiata tipica di Ronaldo, che rantola per terra per qualche minuto, fa il resto.

Vogliamo proprio esagerare? Nei minuti finali ci sarebbe un rigore su Vidal: Illaramendi tocca il cileno sul piede in corsa, poi il bianconero (in maglia gialla questa sera) sbilanciato scalcia malamente il terreno di gioco. Non c’è irruenza, non c’è violenza, ma c’è danno procurato in una ghiotta azione offensiva. Anche qui, il giudice d’area, vicinissimo, non segnala nulla. Insomma, la tradizione arbitrale sfortunata della Juve con il Real continua, ma nessuno lo dica a Mourinho, che pur godendo del record di rigori a favore lo scorso anno, gridava al complotto nei confronti della sua (allora) squadra. Una delle più fortunate con gli arbitri, soprattutto in Europa, dai tempi dei tempi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: