Chievo – Milan 0-0 | Serie A | Risultato finale: espulsi Montolivo e Pellissier, palo clamoroso di Robinho

Chievo – Milan in diretta per la dodicesima giornata di Serie A.

14:39 – Tra pochi minuti seguiremo in diretta Chievo – Milan, valida per la dodicesima giornata di Serie A. Intanto Mauro Tassotti, allenatore in seconda dei rossoneri, ai microfoni di Sky ha risposto alla domanda su come condurre la squadra nonostante le grane societarie dicendo semplicemente “Abbiamo già i nostri problemi di classifica e di gioco, ci concentriamo su quelli”.

Chievo – Milan | Le formazioni ufficiali

14:01 – A un’ora dall’inizio di Chievo – Milan ecco le formazioni ufficiali delle due squadre. Allegri opta per Poli e non per Birsa, mentre Sannino schiera a centrocampo Pamic ed Estigarribia e non Hatemaj e Dramé e in attacco 77 Théréau al posto di Pellissier che parte dalla panchina.

CHIEVO (3-5-2): 1 Puggioni; 21 Frey, 3 Dainelli, 12 Cesar; 17 Sardo, 8 Radovanovic, 27 Rigoni, 15 Pamic, 20 Estigarribia; 43 Paloschi, 77 Théréau

MILAN (4-4-1-1): 32 Abbiati; 20 Abate, 17 Zapata, 5 Mexes, 28 Emanuelson; 18 Montolivo, 34 De Jong, 4 Muntari, 16 Poli; 9 Matri, 22 Kakà

Chievo – Milan | Diretta Serie A

Chievo – Milan non sarà entusiasmante come il big match di stasera tra Juve e Napoli, che probabilmente ci dirà che è l’anti-Roma, ma di certo è una partita che potrà dire molto sull’umore che serpeggia in casa rossonera dopo le ultime vicissitudini, perciò la seguiremo in diretta dalle ore 15 qui su Calcioblog con commenti, immagini e risultato in tempo reale.

Il Chievo, ultimo in classifica, dalla sua parte ha solo il fattore campo, anche se di fatto in questa stagione si è rivelato importante solo una volta, nella vittoria contro l’Udinese nella quarta giornata. Più che altro gli uomini di Giuseppe Sannino possono far leva sul fatto che il Milan quest’anno non ha ancora mai vinto in trasferta, ma è comunque super-favorito per la partita di oggi.

A Milanello la settimana che ha preceduto questo match è trascorsa tra ritiri forzati, pesanti sconfitte in campionato e in Champions League, bisticci mascherati tra i dirigenti che per ora però sembrerebbero placati una volta per tutte dall’intervento diretto di Silvio Berlusconi, che senza fatica ha rimediato una sviolinata pubblica con tanto di giuramento di amore eterno e totale inzerbinimento da parte di Adriano Galliani, come d’altronde succede da 34 anni a questa parte. E il giorno prima dell’incontro con il Cavaliere, la settimana rossonera è stata caratterizzata anche da un altro evento: la consegna di bellissime e costosissime automobili ai giocatori da parte di uno degli sponsor della squadra. Un regalo che è difficile definire meritato e che arriva anche con largo anticipo rispetto al Natale, ma evidentemente c’è tanta fretta di mangiare il panettone.

E a proposito di gente che vuole mangiare il panettone, anche Allegri, nonostante la sua panchina sia sempre un po’ scomoda, sembrerebbe uscito rafforzato dal caos degli ultimi giorni perché sia da Berlusconi senior sia dall’”espertissima” e “professionale” Barbara sia da Galliani ha avuto attestati di fiducia guadagnati non si sa ancora bene come.

Oggi peraltro Allegri non deve nemmeno inventarsi chissà che cosa per lasciare Balotelli fuori dal campo, perché l’attaccante deve scontare la sua ennesima giornata di squalifica. Il tecnico rossonero vuole puntare tutto su Kakà, che in effetti da quando è tornato al Milan sembra rinato e in settimana si è anche fatto tirare su il morale dai suoi figli che sono stati a Disneyland Paris.

Il capitano ad honorem del Milan (difficile considerare Montolivo il capitano da quando è tornato il numero 22) tenterà l’ardua impresa di far segnare Matri, che finora è andato in gol solo contro il Parma (partita poi persa 3-2). Allegri ha un dubbio su Birsa e Poli, se opta per lo sloveno può schierare un 4-3-3 come nelle prime partite con Kakà che ha giocato più da esterno, se preferirà Poli allora avremo un Milan più simile a quello che ha giocato contro il Barcellona, con Kakà più vicino a Matri e più libero di spaziare.

Chievo – Milan | 10 novembre 2013 | Quote scommesse

Nonostante la partita in casa Milan sia percepita come abbastanza delicata, soprattutto per un fatto psicologico (Verona mette sempre un po’ di soggezione ai rossoneri, come si è visto nella prima giornata contro l’Hellas), il Diavolo è dato per favorito e il “2” degli uomini di Allegri è favorito ed è anche il più basso di tutta la dodicesima giornata. I bookmaker tengono conto del fatto che negli scontri diretti i rossoneri hanno un’ottima tradizione, tanto da aver vinto tutte le ultime tredici partite e le quote per l’”1″ si aggirano intorno a 4,00, mentre il pareggio è dato in media a 3,40.

Chievo – Milan | 10 novembre 2013 | Probabili formazioni

CHIEVO (3-5-2): 1 Puggioni; 21 Frey, 3 Dainelli, 12 Cesar; 17 Sardo, 8 Radovanovic, 27 Rigoni, 56 Hetemaj, 93 Dramé; 43 Paloschi, 31 Pellissier

A disposizione: 28 Silvestri, 18 Squizzi, 2 Bernardini, 33 Papp, 15 Pamic, 20 Estigarribia, 10 Sestu, 16 Improta, 22 Acosty, 7 Lazarevic, 90 Ardemagni, 77 Théréau

Allenatore: Sannino

MILAN (4-3-3): 32 Abbiati; 20 Abate, 17 Zapata, 5 MExes, 28 Emanuelson; 18 Montolivo, 34 De Jong, 4 Muntari; 14 Birsa, 9 Matri, 22 Kakà

A disposizione: 59 Gabriel, 35 Coppola, 81 Zaccardo, 25 Bonera, 33 Vergara, 21 Constant, 16 Poli, 24 Cristante, 8 Saponara, 78 Niang, 7 Robinho

Allenatore: Allegri

I Video di Calcioblog