Tegola per la Germania e il Real Madrid: Khedira si ferma per sei mesi, Mondiali a rischio

Lesione del legamento crociato per il centrocampista tedesco, dovrà operarsi e stare fermo per almeno sei mesi.

Brutte notizie per la Germania e per il Real Madrid, è grave l’infortunio che ieri sera ha costretto Sami Khedira a lasciare il campo al 21′ del secondo tempo dell’amichevole di San Siro con l’Italia. Il centrocampista è stato sottoposto oggi agli esami strumentali per valutare l’entità del problema e il responso è molto amaro: lesione del legamento crociato del ginocchio destro. Il tedesco sarà quindi costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico e i tempi di recupero non saranno affatto brevi, dovrà infatti stare lontano dai campi di gioco per almeno sei mesi, si può quindi parlare quasi di stagione finita.

La notizia è una vera e propria tegola tanto per la nazionale di Joachim Loew, che martedì sarà impegnata in un’altra amichevole di lusso contro l’Inghilterra, tanto per il Real Madrid che perde una pedina importantissima del suo scacchiere quando ancora c’è tutta una stagione davanti. Addirittura Khedira rischia di saltare i mondiali brasiliani, tornerà infatti disponibile soltanto nel maggio 2014 e a quel punto non è detto che riuscirà a recuperare la condizione in tempo per la rassegna iridata, anche se in casa tedesca provano a essere ottimisti. Il medico della nazionale Hans-Wilhelm Mueller-Wohlfahrt si dice quasi sicuro di un suo recupero, lo stesso fa a fine partita il ct Loew: “Questa è una sconfitta amara per Sami, ma lui pensa sempre positivo ed è per questo che sono ottimista sul suo recupero in vista dei Mondiali”.

Intanto sui social network sono decine i messaggi di sostegno da parte dei suoi compagni di squadra e dei suoi colleghi. Casillas su Facebook posta una foto che lo ritrae in sua compagnia e scrive: “Fatti forza amico, tu puoi tutto. Tornerai presto”, dello stesso tenore quello che scrive Marcelo: “Forza Sami, ti vogliamo tutti bene fratello. Il Brasile ti aspetta”. Carvajal conta già i giorni che mancano al suo ritorno e scrive: “Oggi uno in meno”, ma si ricorda di lui anche un suo ex compagno e connazionale, stiamo parlando di Ozil che in comunque con Khedira ha molto, a partire dalla parabola discendente che li ha portati insieme a diventare due tra gli interpreti del centrocampo migliori al mondo. Auguriamo a Khedira una pronta guarigione, una competizione importante come i mondiali ha bisogno di campioni come lui.

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →