Genitori litigano sugli spalti: Birindelli (ex Juve) ritira la sua squadra di esordienti

Alessandro Birindelli, ex difensore della Juventus di Marcello Lippi, attualmente ricopre la carica di allenatore degli esordienti del Pisa. Nei giorni scorsi l’ex terzino destro che ha vestito anche la maglia della nazionale italiana, è stato protagonista di un episodio alquanto singolare. Mentre si stava giocando la gara valida per il campionato regionale esordienti della Toscana tra Pisa e Ospedalieri, due genitori hanno cominciato un battibecco sugli spalti che stava per sfociare in contatto fisico: da qui la decisione di Birindelli di riportare i suoi negli spogliatoi abbandonando la partita.

Secondo la ricostruzione fatta da chi era al campo di gioco, il tutto è iniziato quando uno dei bambini della squadra del Pisa commette una serie di errori: all’ultimo sbaglio, uno dei genitori presenti in tribuna chiede animatamente a Birindelli di toglierlo dal campo, mentre il padre del ragazzino, sentitosi offeso, ha cominciato a replicare all’esagitato. Alessandro Birindelli, a quel punto, chiede al direttore di gara di interrompere momentaneamente la partita e si rivolge ai genitori presenti in tribuna invitando alla calma.

Nulla da fare, la lite continua e a quel punto, dopo aver avvisato il direttore di gara, l’ex calciatore della Juve invita i suoi esordienti a ritornare negli spogliatoi. Una presa di posizione forte, quella del tecnico dei giovani del Pisa, che pare sia stata approvata anche dalla maggior parte delle persone presenti nella tribuna del campo di gioco. La società nerazzurra, dal canto suo, subito dopo l’accaduto ha appoggiato in pieno la decisione di Birindelli. Queste le parole del ds Umberto Aringhieri:

“E’ un gesto educativo e formativo. Se non si comincia a educare i genitori, i bambini, che sono i giocatori del futuro, non impareranno mai”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: