Juventus, Conte infuriato annulla giorno di riposo. Ecco chi rischia il posto da titolare

Arturo Vidal è l’indiziato numero uno a sedere in panchina domenica prossima: Marchisio scalpita

Chi ieri pomeriggio ha avuto modo di ascoltare le dichiarazioni di Antonio Conte a tv e radio nell’immediato post partita lo ha capito senza problemi. L’allenatore della Juventus ha preso malissimo la rimonta subita dalla sua squadra contro il Verona. Dopo il doppio vantaggio siglato da Tevez, i bianconeri (autori comunque di un primo tempo non particolarmente brillante) si sono fatti rimontare dagli uomini di Mandorlini, che hanno trovato il 2-2 al quarto minuto dei cinque di recupero con un colpo di testa di Juanito Gomez.

Nonostante la contemporanea frenata della Roma (0-0 contro la Lazio), nel dopo partita Conte ha parlato di “bagno di umiltà”, di disattenzioni gravi, si è detto preoccupato per i tanti gol subiti da palla ferma. Anche la rete di Toni, infatti, è arrivata su calcio di punizione, quindi a difesa schierata.

La furia di Conte si è concretizzata nell’annullamento del giorno di riposo previsto per oggi, lunedì 10 febbraio. Così tutta la rosa si ritroverà a Vinovo, per meditare sugli errori commessi a Verona e pensare già alla sfida contro il Chievo in programma domenica prossima.

Conte ha anche fatto capire che potrebbero esserci esclusioni importanti nelle prossime settimane. L’indiziato numero uno a finire in panchina è Arturo Vidal. Un episodio avvenuto ieri al Bentegodi spiega benissimo la situazione. A circa dieci minuti dalla fine della prima frazione di gioco, con la Juve in vantaggio di due gol, il cileno si addormenta in mezzo al campo e si fa anticipa in maniera clamorosa innescando una ripartenza dei gialloblu. Conte esplode di rabbia e ordina a Marchisio di iniziare il riscaldamento. Alla fine il centrocampista italiano non entrerà in campo (anche a causa dei problemi fisici di Chiellini, sostituito forzatamente da Ogbonna), ma il segnale mandato dal tecnico al suo calciatore è chiarissimo.

Anche in attacco potrebbero esserci novità, con Osvaldo pronto a rilevare Llorente, al fianco di Tevez. Anche Pogba ieri a Verona non ha giocato la sua migliore gara della carriera, peccando spesso di leziosità. Così anche il posto da titolare per il francese non è più sicuro. D’altronde in casa Juve l’unica cosa sicura è che Conte è furioso.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →