Brasile, Rivaldo gioca una partita ufficiale insieme a suo figlio Rivaldinho

Padre e figlio giocano nel Mogi Mirim.

Andando a ritroso con la memoria, non si ricordano casi simili ma spulciando meticolosamente il web si scoprono episodi analoghi anche se i protagonisti in questione non hanno fatto mai parte dell’élite del calcio mondiale. Il fenomeno di cui stiamo parlando è il seguente: padre e figlio che giocano insieme in una partita ufficiale.

L’ultimo caso è accaduto in Brasile e il protagonista è un volto noto del calcio mondiale: Rivaldo. Il calciatore brasiliano, ancora in attività all’età di 41 anni, Pallone d’Oro 1999, Campione del Mondo con il Brasile nel 2002, che nel corso della sua carriera ha vestito le casacche di squadre come il Barcellona, il Milan, Deportivo La Coruna, Olympiakos, Palmeiras, Cruzeiro, Corinthians e tante altre, ha giocato una partita ufficiale insieme a suo figlio, Rivaldinho, 18 anni.

Rivaldo e suo figlio hanno giocato trenta minuti insieme con la maglia del Mogi Mirim, club che milita nel campionato Paulista e nel quale Rivaldo ricopre anche il ruolo di presidente dal 2008.

Rivaldinho, di ritorno al Mogi Mirim dopo un’esperienza poco fortunata nelle file del Corinthians, ha giocato insieme a suo padre nella partita contro il XV de Piracicaba, terminata con il risultato finale di 1-1.

Rivaldo, ovviamente, non ha potuto far altro che manifestare pubblicamente la gioia di questo evento, pubblicando una foto della partita, in campo insieme a suo figlio, sul suo profilo ufficiale Instagram.

Il calciatore brasiliano, visibilmente emozionato, ha anche rilasciato la seguente dichiarazione al termine del match:

Ringrazio Dio per un giorno così speciale nella mia vita. Grazie per quello che hai fatto e continui a fare nella mia vita.

Ovviamente, è lecito aggiungere che questo evento potrebbe avere anche vari seguiti. Rivaldo, infatti, nonostante abbia annunciato il suo ritiro addirittura nel 2012, continua a rimandare il momento in cui appenderà gli scarpini al chiodo.

Questa stagione, come già scritto, ha scelto di giocare nel club in cui è anche presidente ma negli ultimi anni ha giocato nel Sao Caetano (2013), in Angola con la maglia del Kabuscorp (2012) e al San Paolo (2011), club con il quale ha collezionato 30 presenze in una stagione.