Nuovo stadio Roma, architetto giallorosso lo stronca: “Orrendo”

Il nuovo stadio della Roma è “orrendo, bruttissimo e di cattivo gusto”, lo dice l’architetto e tifoso giallorosso Fuksas a ‘Un giorno da pecora’

Il nuovo stadio della Roma è orrendo. Parola di Massimiliano Fuksas, stimato architetto e tifoso giallorosso. Il progetto non è ancora stato presentato ufficialmente (domani il grande evento in Campidoglio), ma già c’è chi storce e il naso e le critiche fanno ancora più rumore visto il pulpito dal quale vengono pronunciate. “Ho visto il progetto. E’ orrendo, bruttissimo e di cattivo gusto. Peraltro non lo avrei fatto nemmeno in quell’area…” dice l’architetto ospite della trasmissione ‘Un Giorno da Pecora’. Una stroncatura in piena regola che colpisce nel mucchio un po’ tutti, dai progettisti, alla società giallorossa. Fuksas boccia in toto l’iniziativa del presidente James Pallotta e critica anche la location scelta per costruire il nuovo impianto che ospiterà le gara casalinghe della Roma.

“L’avrei fatto dove è ora, dalle parti dell’Olimpico. Avrei sfasciato quanto fatto all’olimpico per i mondiali del ’90. Necessità di un nuovo stadio? Non è vero che c’è bisogno, però vicino allo stadio si fanno sempre i supermercati”, conclude Fuksas.

Ormai manca davvero poco e poi ciascuno potrà farsi la propria idea e dire la sua sulla nuova casa giallorossa. Domani, infatti, si terrà in Campidoglio l’evento che toglierà i veli al progetto fortemente voluto dalla proprietà americana. In questi mesi sono circolate tantissime indiscrezioni in merito alla struttura del nuovo stadio della Roma, che di sicuro coniugherà tradizione e modernità, ossia riprenderà gli elementi della storia della capitale affiancandoli alle tecnologie più avanzate. Inoltre, così come per lo Juventus Stadium, sono previste una serie di attrazioni che dovranno rendere vivibile l’impianto sette giorni su sette e non solo la domenica in occasione delle partite. Uno stadio a misura di famiglia, in definitiva.

Oltre allo stato maggiore della Roma e alla giunta Marino, domani sarà presente in Campidoglio anche un testimonial d’eccezione: Paulo Roberto Falcao, il campione brasiliano voluto proprio da Pallotta per togliere i veli al progetto del nuovo stadio. Il patron giallorosso sa quanto Falca sia nel cuore della tifoseria ed ha fatto in modo che il sudamericano non mancasse a questo importantissimo evento. Nel corso della presentazione, la giunta Marino dovrebbe anche illustrare quali sono i progetti di riqualificazione dell’area di Tor di Valle: l’accesso allo stadio dovrà essere garantito da una linea ferroviaria e stradale moderna.