Fiorentina-Lazio 2-4 | Ai biancocelesti la Coppa Italia Primavera – Video Gol

La formazione di Simone Inzaghi conquista il trofeo

di antonio

“E’ sempre primavera”, titola festante la pagina ufficiale della Lazio. E non potrebbe essere altrimenti visto che i giovani biancocelesti, dopo lo scudetto della scorsa stagione, hanno conquistato anche la Coppa Italia. Un trofeo che mancava da 40 anni al club capitolino. La squadra di Simone Inzaghi ha superato la Fiorentina al Franchi con il punteggio di 4-2, ad un mese e mezzo di distanza dal 3-1 rifilato ai viola a Formello. Indiscutibile la superiorità dei laziali, mentre dall’altra parte la formazione di Semplici (seconda in classifica nel Girone C del campionato, proprio dietro alla Lazio) paga soprattutto la minore esperienza in partite importanti. In evidenza, tra i laziali, Crecco e Minale, tra i viola il giovanissimo Bangu.

CLICCA QUI PER VEDERE LA PARTITA INTERA

La partita – Parte bene la Fiorentina che con Bangu e Madrigali va vicina al vantaggio, ma alla Lazio basta il primo pallone vagante in area viola per passare in vantaggio al 6’ con Lombardi, di testa. La Viola reagisce, ma il gol del pareggio di Mancini viene annullato per fuorigioco, poi al 20′ Crecco raddoppia in contropiede e chiude la pratica. Poi l’arbitro sbaglia concedendo un rigore alla Fiorentina per fallo di mano di Filippini nettamente fuori area, ma Bangu fallisce la realizzazione trovando l’opposizione di Strakosha dopo la ripetizione del penalty per una rincorsa troppo lenta del giocatore. La Fiorentina il gol lo trova nel finale di frazione quando Bangu ribatte in rete il calcio di punizione di Capezzi terminato sul palo.

Nella ripresa c’è gloria anche per Minala (già in odore di prima squadra) che segna il 3-1 dopo una deviazione di Bangu che devia il pallone sulla traversa della porta viola. Il quarto goal è di Crecco che è abile a sfruttare l’errore di Venuti, Bertolacci ancora battuto. Nel finale Bangu rende meno pesante il passivo dei padroni di casa con un bel gol dopo un’azione personale. Le parole di S. Inzaghi ai microfoni di Lazio Style Channel, a fine partita:

“Complimenti ai ragazzi per la personalità con cui hanno affrontato questa gara. Dopo il gol di Lombardi la partita era già in discesa. Bravi all’andata e nel doppio turno contro l’Inter, sono contentissimo perché se lo meritano dal primo all’ultimo. Non era semplice venire qua a Firenze e affrontare la gara con questa maturità. Abbiamo mosso un po’ di pubblico e siamo contenti, ora ci godiamo questa vittoria che è stata meritatissima. Milani È un ragazzo che si allena sempre al massimo, oggi non è entrato perché era il suo compleanno ma proprio perché, come gli altri, si merita di giocare. Milani si sta ritagliando il suo spazio, come se lo ritaglieranno i vari Fiore, Palombi e Steri che stavano giocando sempre in assenza di Tounkara. Come festeggerò? Ora starò un po’ insieme con i ragazzi, poi con me c’è anche la mia fidanzata, i miei figli, mio padre. C’era una cornice di pubblico strepitosa questa sera, siamo contenti e ci li godiamo. A chi dedico il trofeo? Mi viene in mente il nome di una persona sola che è Mirko Fersini, un ragazzo del ’95 cresciuto assieme a Lombardi, Filippini, Pollace e tutti gli altri: ora sarebbe stato con questo gruppo a festeggiare la Coppa Italia. Giochiamo nello stadio a lui intitolato e pertanto non poteva mancare un pensiero anche a Mirko”.

Tabellino

FIORENTINA-LAZIO 2-4 (andata 1-3)
Marcatori: 5′ Lombardi (L), 20′ Crecco (L) 45′ Bangu (F), 8’st Minala (L), 20’st Crecco (L), 44’st Bangu (F).

FIORENTINA (4-3-3): Bertolacci; Zanon, Madrigali, Mancini, Venuti; Capezzi, Petriccione (27’st Diakhate), Berardi; Bangu; Gulin (18’st Bandinelli), Gondo.
All.: Leonardo Semplici.
A disp.: Bardini, Ansini, Dabro, Di Curzio, Gigli.

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Pollace, Ilari, Filippini, Seck; Elez (32’st Oikonomidis), Murgia (12’st Pace), Minala; Lombardi (27’st Milani), Tounkara, Crecco.
All.: Simone Inzaghi.
A disp.: Guerrieri, Mattia, Costalunga, Perocchi, Sterpone, Milani, Palombi, Steri, Fiore, De Angelis.

ARBITRO: Riccardo Ros (Pordenone). Assistenti: Caliari (Legnago) – Raspollini (Livorno). IV uomo: Pelagatti (Arezzo).
NOTE. Ammoniti: Gondo, Crecco, Mancini, Pace Petriccione, Seck.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Coppa Italia

Tutto su Coppa Italia →