Juventus, Antonio Conte: “Le polemiche del Benfica? La malattia della lamentela preventiva ha varcato il confine…”

Le dichiarazioni dell’allenatore bianconero, alla vigilia del match di ritorno dell’Europa League.

La Juventus ha messo in stand-by la questione scudetto, oramai veramente ad un passo, per concentrarsi unicamente sulla semifinale di ritorno di Europa League contro il Benfica. I bianconeri dovranno recuperare il 1-2 maturato all’Estadio da Luz nella gara di andata: un’impresa a portata di mano, soprattutto grazie al ritorno al gol europeo di Carlos Tevez, ma non certo scontata.

L’allenatore Antonio Conte ha rilasciato una serie di dichiarazioni durante la conferenza stampa di rito della vigilia della partita. Il tecnico ha letteralmente suonato la carica, esaltando la propria squadra in vista dello sprint decisivo che potrebbe regalare alla Signora una doppia gioia, scudetto ed Europa League.

Le dichiarazioni più interessanti, però, sono arrivate dall’intervista che il tecnico che ha concesso a Sky Sport sempre durante la giornata di oggi. Conte si è soffermato su alcune dichiarazioni di Silvio Cerran, vicepresidente del Benfica, che ha dichiarato che l’Uefa starebbe “spingendo” la Juventus in finale per una questione di interessi.

Le basi sulle quali si poggiano le dichiarazioni di Cerran sono sconosciute, considerando anche che il caso Enzo Perez si è risolto favorevolmente a favore dei lusitani che potranno disporre tranquillamente del calciatore argentino, al centro di discussioni per un colpo proibito ai danni di Giorgio Chiellini.

A riguardo, Conte è stato decisamente sarcastico e ha fatto riferimento anche alla polemiche “complottiste” che si fanno solitamente nel nostro paese. Queste sono state le dichiarazioni:

Non mi aspettavo che questa malattia varcasse le Alpi… Si vede che la lamentela preventiva è proprio una malattia contagiosa che sta avendo successo anche oltre confine… Non mi aspettavo tutto questo. Io penso che il Benfica sia una grande squadra, ha un ottimo allenatore. Sicuramente si esprimono meglio sul campo che fuori…

Tornando alla conferenza stampa, Conte si è concentrato molto sulla parola paura. Nonostante la Juventus parta in una situazione di svantaggio, l’allenatore non vuole assolutamente sentir parlare di timore, assicurando che la squadra scenderà in campo carica, fiduciosa e rispettosa dell’avversario.

Riguardo Arturo Vidal, Conte ha dichiarato che la sua presenza per la partita di domani sera rimane in forte dubbio anche se i tentativi per recuperarlo in tempo non si fermeranno.

Antonio Conte, infine, si è anche soffermato sulla gara di andata, dichiarando che il risultato non è stato conforme a ciò che si è visto in campo. L’allenatore, però, ha sottolineato la bravura dei portoghesi nelle ripartenze.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →