Juventus – Benfica 0-0 | Europa League | Risultato finale: manca il gol ai bianconeri, portoghesi in finale

Juventus – Benfica, diretta della semifinale di ritorno di Europa League

Juventus – Benfica, streaming e tv – Juventus – Benfica, partita di ritorno di semifinale di Europa League, sarà possibile seguirla in diretta in televisione, in streaming e ovviamente in liveblogging su CalcioBlog a partire dalle ore 21.05.
La sfida tra il club italiano e quello portoghese sarà visibile in diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD (canale 201-251) con telecronaca di Riccardo Trevisani e commento tecnico di Massimo Mauro, mentre a bordocampo ci saranno Andrea Paventi e Giovanni Guardalà.
La partita sarà visibile anche su Canale 5/HD, Premium Calcio/HD, VideoMediaset e Premium Play. Telecronaca affidata a Sandro Piccinini con commento tecnico di Aldo Serena. A bordocampo Claudio Raimondi e Gianni Balzarini.

Juventus – Benfica – Le ultime notizie da Torino

18.50 Juventus – Benfica – Le ultime notizie da Torino – Mancano poco più di due ore al calcio di inizio dell’attesa gara di ritorno di semifinale di Champions League Juventus-Benfica. Le ultime indiscrezioni in arrivo da Torino confermano di fatto le notizie della vigilia. L’unico dubbio di formazione per Conte riguarderebbe l’attacco e in particolare chi affiancare all’inamovibile Tevez. Llorente resta favorito su Giovinco. Vidal dovrebbe farcela e partire dal primo minuto. Non appena saranno comunicate le formazioni ufficiali ve ne daremo conto. Intanto si è appreso che in tribuna allo Juventus Stadium a godersi lo spettacolo ci sarà Diego Armando Maradona.

Juventus – Benfica | Probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtesteiner, Pogba, Pirlo, Vidal, Asamoah; Llorente, Tevez.

Benfica (4-4-2): Artur; Pereira, Garay, Luisao, Siqueira; Amorim, Perez; Gaitan, Rodrigo, Sulejmani, Lima.

Arbitro: Mark Clattenburg

Juventus – Benfica | Europa League: presentazione

Juventus – Benfica va in scena questa sera alle ore 21.05 allo Stadium di Torino, con aggiornamenti in tempo real su CalcioBlog. In palio c’è la finale di Europa League, in programma proprio nel capoluogo piemontese. La squadra di Antonio Conte per conquistarla deve ribaltare il risultato dell’andata; si parte, infatti, dal 2-1 del Da Luz: i bianconeri devono vincere la gara (1-0 o con due o più gol di scarto), mentre i portoghesi possono accontentarsi anche del pareggio (e può qualificarsi in caso di sconfitta con un solo gol di scarto, ma deve segnarne almeno 2).

Eppure Jorge Jesus in conferenza stampa ha assicurato che i suoi non staranno ad attendere e giocheranno a viso aperto. Di sicuro però la gara la dovrà fare la Juve, che in attesa di conquistare il terzo scudetto consecutivo, recupera praticamente tutti gli uomini e si affida alla coppia d’attacco titolare Tevez-Llorente, con l’argentino alla presenza numero 50 in carriera in Europa (Giovinco potrebbe insediare lo spagnolo, che però resta favorito).

A pesare in modo anche determinante potrebbe essere l’ambiente, considerato che la Signora in casa quest’anno è imbattuta in Europa, avendo ottenuto tra Champions League ed Europa League tre vittorie e tre pareggi. Dall’altra parte il Benfica gode di un primato in quanto è l’unica squadra imbattuta nell’attuale edizione dell’Europa League.

Tornando alle formazioni, un rientro importante è rappresentato da Arturo Vidal, che lunedì scorso è tornato a giocare gli ultimi minuti della sfida contro il Sassuolo; il cileno dovrebbe partire dal primo minuto contro i lusitani. Marchisio in panchina, mentre in difesa titolari saranno Caceres, Bonucci e Chiellini, con Barzagli fuori dalla formazione iniziale.

Nel Benfica il dubbio riguarda soltanto il bomber Oscar Cardozo, che all’andata è partito dalla panchina. Di sicuro in avanti titolari saranno Sulejmani (anche lui al traguardo delle 50 presenze in Europa) e Lima, mentre in difesa è confermata la coppia-gol Garay-Luisao.
I lusitani recuperano Eduardo Salvio, centrocampista argentino, che il 20 aprile si era fratturato l’ulna dell’avambraccio nella partita contro l’Olhanense: se giocherà indosserà uno speciale tutore. Rientra anche Gaitan, assente 7 giorni fa.

Intanto ieri il caso Perez si è sgonfiato, dopo l’archivizione decisa dall’Uefa in merito alla gomitata rifilata dal centrocampista del Benfica a Chiellini all’andata. Nonostante ciò la polemica è stata cavalcata da Silvio Cervan, vicepresidente del club campione di Portogallo, che ha notato come sia “molto che una squadra italiana non vince e non ho dubbi che l’Uefa, anche per interessi commerciali, preferirebbe che la Juventus andasse in finale, vincesse e così nell’albo d’oro finisse un club di peso e tradizione, anche per la Supercoppa di Cardiff”. In conferenza stampa invece Jesus ha definito la polemica “un diversivo per tentare di stemperare la tensione della gara”.

Juventus – Benfica | Convocati

Juventus: Buffon, Chiellini, Caceres, Ogbonna, Pogba, Pepe, Marchisio, Vucinic, Tevez, Giovinco, Peluso, Llorente, Barzagli, Osvaldo, Bonucci, Padoin, Pirlo, Asamoah, Vidal, Lichtsteiner, Storari, Isla e Rubinho.

Benfica: Moraes, Lopes, Oblak; Jardel, Luisão, Siqueira, Garay, Pereira, Almeida, Vitoria; Perez, Gaitan, Salvio, Sulejmani, Gomes, Djuricic, Amorim, Cavaleiro; Markovic, Rodrigo, Cardozo, Lima, Funes Mori.

Juventus – Benfica | Precedenti

Due i precedenti a Torino tra Juventus e Benfica; il primo risale al 1968 in occasione del ritorno della semifinale di Coppa dei Campioni; in quel caso Eusebio firmò il gol che spedì in finale i portoghesi (forti già del 2-0 dell’andata). Il secondo è del 1993: i bianconeri vinsero 3-0, conquistando la qualificazione alla semifinale di Coppa Uefa, grazie alle reti di Kohler, Dino Baggio e Ravanelli.

Da segnalare che il Benfica è l’unica delle 4 semifinaliste a non aver mai vinto nessuna edizione dell’Europa League o della vecchia Coppa Uefa e che Conte è l’unico tra i quattro allenatori delle squadre arrivati alla fase finale dell’Europa League ad aver vinto questo trofeo quando era calciatore, nel 93 nella sfida vinta dalla Juve contro il Prma.

Infine la curiosità legata ai calci di rigore, che potrebbe arrivare in caso di 2-1 dei padroni di casa alla fine dei tempi supplementari: in Europa League la Juventus vanta un bilancio di 4 vittorie e 2 sconfitte, mentre 1 vittoria ed 1 sconfitta è il bilancio dei portoghesi.


Benfica – Juventus 2-1 – Andata semifinale di Europa League 2014

Ultime notizie su Europa League

Tutto su Europa League →