Napoli – Cagliari 3-0 | Risultato finale | Mertens, Pandev e Dzemaili firmano il tris che stende i sardi

La diretta di Napoli – Cagliari, posticipo della 36′ giornata di Serie A. Tempo reale a partire dalle 21.

Napoli – Cagliari | Formazioni ufficiali

Come preannunciato Benitez fa ricorso ad un pesante turnover. Si rivede in difesa tra i titolari Mesto, preferito a Henrique. A centrocampo alla fine sarà coppia svizzera con Inler e Dzemaili, quest’ultimo preferito a Jorginho. La punta centrale, in assenza di Higuain infortunato, sarà Pandev e non Zapata, così come Callejon è stato preferito a Insigne. Sarà regolarmente in campo Mertens che oggi festeggia il suo ventisettesimo compleanno. Per il Cagliari vengono rispettate le previsioni della vigilia con l’unica sorpresa che riguarda la fascia sinistra dove Murru è stato preferito a Avelar.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Mesto, Fernandez, Britos, Ghoulam; Inler, Dzemaili; Mertens, Hamsik, Callejon; Pandev.
A disposizione: Doblas, Colombo, Reveillere, Zuniga, Maggio, Henrique, Radosevic, Jorginho, Insigne, Zapata.
Allenatore: Benitez.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Rafael, Higuain, Albiol, Behrami.

CAGLIARI (4-3-1-2): Silvestri; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Eriksson; Ibrahimi; Sau, Ibarbo.
A disposizione: Avramov, Oikonomou, Del Fabro, Avelar, Perico, Tabanelli, Cossu, Loi.
Allenatore: Pulga.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Adryan, Vecino, Ekdal, Nené, Pinilla.

Napoli – Cagliari | Come vederla in tv e streaming

La gara del San Paolo sarà trasmessa in diretta a partire dalle 21. Gli abbonati Sky dovranno sintonizzarsi sui canali Sport 1 HD, SuperCalcio HD e Calcio 1 HD (201, 204 e 251), la telecronaca sarà di Riccardo Gentile affiancato da Antonio Di Gennaro, a bordo campo ci saranno Massimo Ugolini e Manuele Baiocchini, la cronaca faziosa come al solito sarà affidata al tifoso Carlo Alvino. I clienti Mediaset Premium devono invece scegliere i canali Calcio, Calcio 1 e Calcio HD (370, 371 e 381), la gara sarà raccontata da Pierluigi Pardo e Nando Orsi, con l’aiuto di Angiolo Radice sul campo, mentre Raffaele Auriemma sarà la voce partenopea. Chi vorrà seguire il match in streaming su computer, smartphone e tablet può come al solito scegliere le applicazioni Sky Go e Premium Play.

Il Napoli torna in campo a tre giorni di distanza nel trionfo in Coppa Italia nella nerissima notte di Roma. La classifica dice che alla squadra di Benitez manca un solo punto per avere la certezza matematica del terzo posto che ormai sembra una formalità. Il San Paolo celebrerà la vittoria della Coppa Italia, si prevede quindi una buona affluenza di pubblico, anche se il clima non potrà essere di festa totale viste le notizie che giungono dalla capitale riguardo alla salute del tifoso ferito da un colpo di pistola. Il Cagliari per contro non ha ormai grosse motivazioni, la salvezza è stata raggiunta e c’è solo voglia di concludere la stagione nel migliore dei modi.

Questa sera Benitez dovrebbe dare spazio a qualche seconda linea, si prevede quindi turn over anche in funzione degli assenti per infortunio: non sono stati convocati infatti Higuain, Albiol e Behrami oltre al portiere Rafael, infortunato di lungo corso. In porta ci sarà come sempre Reina, la coppia di centrali sarà composta da Fernandez e Britos, sulle fasce invece i titolari dovrebbero essere Henrique e Ghoulam. A centrocampo dovrebbe esserci sicuramente Jorginho mentre sono in ballottaggio i due svizzeri Inler e Dzemaili. Ci sarà spazio anche per l’eroe di coppa Insigne, in campo anche Mertens, che oggi festeggia il suo ventisettesimo compleanno, e il capitano Marek Hamsik. In avanti ballottaggio tra Zapata e Pandev, con il colombiano favorito sul macedone.

Pulga deve fare i conti con le assenze in attacco, l’allenatore rossoblu non può infatti contare sulle punte Pinilla e Nené. Al centro dell’attacco ci sarà Ibarbo, mentre dietro di lui agiranno Sau e Ibrahimi. Problemi di formazione anche per il centrocampo dove mancheranno per infortunio Ekdal, Vecino e Adryan. Al centro ci sarà il capitano Conti, ai suoi lati Dessena e Eriksson. Nessun problema invece per la difesa dove Rossettini e Astori faranno guardia al centro, con Pisano e Avelar che si occuperanno delle fasce. Tra i pali si registra il rientro di Avramov, ma stasera giocherà Silvestri, un classe ’91 proveniente da Chievo sul quale il Cagliari sembra avere intenzione di puntare per il futuro.

Napoli – Cagliari | Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Henrique, Fernandez, Britos, Ghoulam; Jorginho, Inler; Mertens, Hamsik, Insigne; Zapata.
A disposizione: Doblas, Colombo, Reveillere, Zuniga, Maggio, Mesto, Radosevic, Dzemaili, Callejon, Pandev.
Allenatore: Benitez.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Rafael, Higuain, Albiol, Behrami.

CAGLIARI (4-3-2-1): Silvestri; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Eriksson; Ibrahimi, Sau; Ibarbo.
A disposizione: Avramov, Oikonomou, Del Fabro, Murru, Perico, Tabanelli, Cossu, Loi.
Allenatore: Pulga.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Adryan, Vecino, Ekdal, Nené, Pinilla.

Arbitro: Ghersini (guardalinee Longo e De Luca, quarto uomo Marrazzo, arbitri di porta Rizzoli e Baracani)

Napoli – Cagliari | I precedenti

I precedenti in Serie A tra partenopei e sardi al San Paolo sono in tutto 28, con un bilancio che sorride decisamente alla squadra di casa che è riuscita ad imporsi in 16 occasioni. La prima sfida risale al 1965/66 e gli azzurri vinsero 2-0. L’anno scorso ha vinto ancora il Napoli al termine di una gara emozionante e ricca di gol, è finita 3-2, ancora più spettacolo c’è stato due anni fa quando la squadra allora allenata da Mazzarri vinse addirittura 6-3, in entrambe le gare c’è stata un’autorete di Astori. I pareggi sono in tutto 8, l’ultimo è lo 0-0 della stagione 2009/2010, era la trentacinquesima giornata. Il Cagliari ha vinto al San Paolo in 4 occasioni, l’ultimo successo dei rossoblu è stato nel 2007/2008, era la prima di campionato e Matri e Foggia regalarono i tre punti alla loro squadra.

Cagliari-Napoli 1-1 | Foto (Nenè, rigore di Higuain)

I Video di Calcioblog