Defensor Sporting “a luci rosse” dopo la vittoria nei quarti della Libertadores

I giocatori uruguaiani si sono dati alla pazza gioia…

di antonio

A Medellin, il Defensor Sporting ha vinto 2-0 sul campo dell’Atletico Nacional. Una vittoria facilitata anche dalla stanchezza degli avversari che solo 24 ore prima (decisamente poche e piuttosto incomprensibile il sistema di orari e date sudamericano, ma qui in Europa gli allenatori creano un caso per qualche ora in meno di riposo) avevano disputato a Bogotà la semifinale del campionato colombiano, perdendo 1-0 dal SantaFe. Il 2-0 in trasferta permette al Defensor Sporting di guardare con una certa fiducia alla semifinale di ritorno in Uruguay, a Montevideo. Ma un paio di calciatori hanno esagerato con i festeggiamenti organizzando un festino a luci rosse in albergo, una volta terminato l’incontro.

I protagonisti della vicenda hot si chiamano Ramon “Cachila” Arias e Matias Malvino. Il club aveva concesso tre ore di libertà ai calciatori prima di andare a dormire. Quanto bastano per accordarsi con alcune escort colombiane che hanno li hanno raggiunto in albergo. Nell’era di internet e dei social network, però, tutto deve essere pianificato nei minimi particolari per evitare di non farsi scoprire. Le foto del festino a luci rosse, invece, sono finite sul web e la scappatella dei due calciatori è diventata virale anche su Twitter.

L’allenatore Fernando Curutchet, ovviamente, non ha approvato il comportamento dei due giocatori, mentre la società almeno per il momento, non ha annunciato provvedimenti: “Per ora il giudizio è sospeso, non si può decidere a caldo“. Il club di Montevideo, il prossimo 15 maggio, gioca il ritorno dei quarti di Libertadores, ma è probabile che Ramon “Cachila” Arias e Matias Malvino vedranno la partita dalla tribuna…

I Video di Blogo

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”

Ultime notizie su Copa Libertadores

Tutto su Copa Libertadores →