Ufficiale: Antonio Conte resta alla Juventus (senza rinnovo)

Antonio Conte resta alla Juve, ma senza prolungamento (e adeguamento) del contratto

Aggiornamento – Ora è ufficiale: Antonio Conte allenerà la Juventus anche nella prossima stagione. A comunicare la notizia è stata proprio la società bianconera con un tweet dal profilo ufficiale. L’incontro “segreto” tra Agnelli e Conte era evidentemente in corso come si vociferava, ed è terminato con l’intenzione delle due parti di rispettare l’accordo in essere valido fino all’estate 2015. Antonio Conte, infatti, non aveva un contratto in scadenza con la Juventus, come qualcuno avrà potuto immaginare nell’ultimo periodo di dichiarazioni sibilline da parte dell’allenatore tre volte Campione d’Italia.

Non c’è stato però il rinnovo con ritocco verso l’alto del compenso di cui i principali giornali avevano scritto. L’allenatore non stava “recitando” la parte di chi dopo l’ennesimo successo vuole sedersi nuovamente al tavolo delle trattative per avere un riconoscimento economico personale. Le notizie a questo punto sono due: Conte allenerà la Juventus anche il prossimo anno, ma senza rinnovo del contratto. Tutto lascerebbe presupporre che Agnelli nel colloquio di oggi pomeriggio abbia fatto valere il contratto in essere, ostacolo difficile da superare quando una società non è disposta a concedere una rescissione.

Per il momento quindi la Juventus, Agnelli e Conte continueranno insieme, anche se non è dato sapere fino a quando.

Questo il tweet della Juventus:

Juventus: in corso vertice Agnelli – Conte

Giornata campale in casa Juventus: da un paio d’ore circa, è in corso il vertice tra il presidente Andrea Agnelli e il tecnico Antonio Conte. Dopo rumors, voci e smentite susseguitesi nell’arco della mattinata, le ultime notizie provengono dal quotidiano ‘La Stampa’, solitamente ben informato su quanto accade in casa Agnelli. Tutti si aspettavano un vertice presso la sede dei campioni d’Italia, in corso Galileo Ferraris, invece per diverse ore non si è visto proprio nessuno da quelle parti. Dopo pranzo, invece, è stato avvistato il dg e ad dell’area sport bianconera, Beppe Marotta, ma del tecnico e del presidente nessuna traccia. Il direttore si è intrattenuto per poco tempo in sede, poi è partito anch’egli, probabilmente per raggiungere Conte e Agnelli.

Il summit che deciderà il futuro della Juventus, infatti, si starebbe tenendo da poco dopo le ore 15.00 ben lontano da occhi indiscreti e pare possa durare addirittura fino a cena, quando la ‘Triade’ bianconera cenerà molto probabilmente a casa del presidente Agnelli. Stando così le cose, trapela davvero pochissimo sulla trattativa tra Conte e la Juventus: c’è sempre il cauto ottimismo dei giorni scorsi, ma questo non significa che il divorzio sia scongiurato al 100%. Il tecnico tris-scudettato ormai conosce bene la proposta della dirigenza bianconera: quadriennale da 4,5 milioni di euro più bonus e diverse garanzie sul mercato. Al momento non basta: manca ancora quel quid in grado di far pendere definitivamente la bilancia dalla parte del sì. Di sicuro, Conte non ha chiesto alcun ruolo alla Ferguson.

Intanto, in mattinata, la ‘Gazzetta dello Sport’ ha rilanciato la candidatura di Sinisa Mihajlovic. La Juventus vuole tenere Conte a tutti i costi, ma un piano B va pur pensato e secondo la ‘rosea’, i malumori tra il tecnico serbo e la Sampdoria starebbero celando un’importante proposta da parte della Vecchia Signora. Marotta e Agnelli pare ritengano Mihajlovic il profilo giusto per proseguire sulla scia tracciata da Conte: tecnico giovane, dalle idee tecniche chiare e soprattutto grande motivatore. Se non sarà Conte, ci vorrà una sorta di “sosia”, anche se non sprizzerà juventinità da tutti i pori.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →