Allenatori italiani all'estero: Gattuso all'Ofi Creta, Gentile al Sion, Ranieri verso la Grecia

Per l'ex allenatore del Palermo contratto annuale. L'ex ct della Nazionale italiana si lega al club elvetico per due anni

Il made in Italy va forte all'estero, almeno a giudicare dagli allenatori di calcio. Sono stati ufficializzati poche ore fa i nuovi incarichi di Claudio Gentile e Gennaro Gattuso. L'ex ct dell'Under 21, che con gli azzurrini ha vinto gli Europei del 2004 e il bronzo ai Giochi di Atene dello stesso anno, è il nuovo allenatore del Sion (contratto biennale). Il club svizzero ha scelto di affidarsi ad un altro italiano, dopo le esperienze di Bigon e Gattuso. Il presidente della società elvetica ha spiegato:

Ho scelto Gentile perché ha formato la generazione di giocatori che ha vinto il Mondiale del 2006. Ha l’esperienza, la disciplina e il senso tattico di una Juventus all’apice della sua gloria e può dare molto al Sion, che ha una delle rose più giovani del paese.

Nuova avventura lavorativa anche per il già citato Gattuso, che dopo l'esonero di Palermo a inizio stagione riparte dalla Grecia e in particolare dall'Ofi Creta, club che ha chiuso l'ultimo campionato al sesto posto, non conquistando la qualificazione alle coppe europee. Per il 36enne, che sostituisce il portoghese Ricardo Manuel da Silva Sa Pinto, contratto annuale.

Ma non è finita, perché anche Claudio Ranieri, tra gli allenatori italiani con alle spalle più esperienza internazionale, sembra pronto a tornare in panchina, dopo l'addio dal Monaco. L'ex tecnico di Juventus, Roma e Inter è in trattativa per diventare ct della Grecia. Secondo il sito di France Football, il mister 62enne sta negoziando i termini del suo divorzio con la squadra del Principato ed è l'indiziato numero uno per sostituire Fernando Santos dopo i Mondiali in programma in Brasile. Per lui sarebbe pronto un biennale da 800 mila euro a stagione.

AS Bari v US Citta di Palermo - Serie B

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail