Mondiali 2014: Brasile, Neymar sta bene e con la Croazia ci sarà

Neymar si fa male in allenamento, ma si tratta solo di una storta alla caviglia. L'attaccante del Brasile non salterà l'esordio.

Sospiro di sollievo in casa Brasile, che già temeva di venire coinvolto nel lotto delle nazionali handicappate per gli illustri infortuni pre-Mondiali. Neymar, mister dribbling, infatti sta bene e contro la Croazia - per l'esordio tanto atteso di giovedì sera - sarà regolarmente al suo posto. Al centro dell'attacco della Selecao.

La punta del Barcellona, durante l'allenamento di ieri, a un certo punto si è accasciato a terra per un movimento innaturale della gamba. Subito si è formato un capannello intorno a lui, tra medici e compagni di squadra. La prima diagnosi parlava di distorsione alla caviglia. Il giocatore, dopo alcuni minuti, ha però ripreso ad allenarsi con il gruppo.

E Felipe Scolari, successivamente, ha confermato: "Neymar contro la Croazia ci sarà al cento per cento". Tutto il Brasile ha ripreso a respirare normalmente. Nel Paese sudamericano, il Mondiale casalingo è un evento straordinario. Tutti sono convinti che vincere sia un obbligo morale per i verdeoro. Perdere una delle stelle più brillanti avrebbe avuto un effetto depressione su tutto l'ambiente.

Così non sarà. In un Mondiale che già adesso verrà ricordato come uno dei più sfortunati: in poco tempo, infatti, ha perso alcune delle stelle più attese. Da Falcao a Reus, da Montolivo a Ribery. Senza dimenticare chi al Mondiale c'è, ma in che condizioni ancora non si saprà: Cristiano Ronaldo, Suarez, Vidal e Palacio. Perdere anche Neymar sarebbe stata una iattura assoluta.

Neymar

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: