Calciatore rumeno rompe il naso all'arbitro con una testata, video

L'ennesimo video virale calcistico che sta facendo il giro di siti e portali arriva dalla Romania. Stavolta però non si tratta di un gol da cineteca o di una giocata mirabile. Le immagini che potete vedere nel filmato di apertura del post si riferiscono a un episodio di violenza, assolutamente da non imitare.

La partita è Semenicul Văliug - Minerul Anina, due compagini che militano nelle serie inferiori. Durante un'azione di gioco, un calciatore commette fallo su un avversario. Sembra un normale contatto di gioco di lieve entità. L'arbitro però la pensa diversamente ed espelle il giocatore. Mentre si avvicina a sventolare il cartellino rosso, l'espulso reagisce malamente e colpisce, in corsa, con una tremenda testata al volto il direttore di gara che stramazza al suolo. Il contatto è violentissimo, da match di Wrestling.

Impietriti gli altri calciatori, compagni e avversari, assistono alla scena. Un dirigente entra in campo per calmare il colpevole. L'arbitro, scosso dalla botta, trova la forza per rialzarsi e si avvia verso una panchina mentre l'espulso, diretto negli spogliatoi, continua a fissarlo minacciosamente. Sanguinante al naso che poi gli esami medici diagnosticheranno fratturato, lo sventurato viene medicato per poi riprendere a dirigere il match.

Un episodio simile è avvenuto, lo scorso aprile, in Italia, durante un match del campionato di prima categoria calabrese. Vittima l'arbitro di Cremissa - Minieri King, colpito anche lui da una testata che gli ha procurato la rottura delle ossa nasali. A fine partita, si è scoperto che l'autore del gesto era sceso in campo, da non tesserato, falsificando il documento di un compagno di squadra. Per questo entrambi oltre a due dirigenti sono stati denunciati dai carabinieri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail