Argentina-Bosnia 2-1 | Risultato Finale Mondiali Brasile 2014 | Messi maluccio, ma segna

Argentina – Bosnia 2-1, risultato finale: prima un autorete, poi il golasso di Messi che si sveglia tardi, ma si esalta al Maracana. Ibisevic accorcia a cinque minuti dalla fine.

di

23.25 – Poco più di mezz’ora al match fra Argentina e Bosnia ed ecco le formazioni ufficiali. Scelte sorprendenti di Sabella che esclude sia Higuain che Palacio dall’undici iniziale ed inserisce Campagnaro in più in difesa con Maxi Rodriguez a centrocampo al posto di Gago. L’idea è chiaramente quella di evitare rischi e di puntare sull’attacco molto tecnico e senza “9” con Messi – Di Maria – Aguero

Argentina-Bosnia | Le formazioni ufficiali

ARGENTINA (3-4-3): Romero, Zabaleta, Garay, Campagnaro, Fernandez, Rojo, Mascherano, Rodriguez, Di Maria, Messi, Aguero

BOSNIA (4-2-3-1): Begovic, Bicakcic, Spahic, Kolasinac, Besic, Pjanic, Misimovic, Mujdza, Lulic, Hajrovic, Dzeko. All: Susic.

Argentina – Bosnia | La prima partita di Messi ai Mondiali

Argentina – Bosnia. E’ finalmente ora del secondo debutto più atteso di questo Mondiale brasiliano dopo quello nella gara inaugurale dei padroni di casa scendono in campo gli altri superfavoriti. La nazionale di Sabella punta forte sui suoi assi per strappare la Coppa del Mondo e riuscire a vincerla negli stadi dei rivali di sempre sarebbe una doppia soddisfazione. Per Lionel Messi, d’altra parte, è giunto il momento di seguire le orme del suo precursore, anzi è già “in ritardo” di un anno.

Diego Armando Maradona vinse il suo mondiale, trascinando l’Argentina con magie come “il gol più bello della storia del calcio” e la sua “mano de dios” contro l’Inghilterra, a 26 anni. Messi ha già 27 anni, questa è la sua occasione, e il 10 del Barcellona reduce da una stagione non esaltante, per i suoi standard, potrebbe essersi risparmiato proprio in ottica mondiale. Almeno così sostiene parte della critica maligna nei suoi confronti, l’altra metà ritiene che abbia perso lo smalto che lo rendeva di gran lunga il miglior calciatore al mondo fino ad un paio di stagioni fa.

Contro l’Argentina, in questo match che apre il Gruppo F, ci sarà l’esordiente Bosnia Erzegovina che può contare su un collettivo solido (basta guardare i risultati delle qualificazioni) e su un paio di giocatori di livello internazionali: il romanista Miralem Pjanic e la punta del Manchester City Edin Dzeko. Sulla carta non c’è partita, ovviamente, l’Argentina che non conta su Carlitos Tevez (noto il suo rapporto difficile con Sabella) ha un potenziale offensivo impressionante. Il già citato Messi, Gonzalo Higuain, El Kun Aguero e Di Maria. Ed in panchina c’è gente come Rodrigo Palacio.

Roba da far tremare qualsiasi difesa, anche se è proprio il reparto arretrato ad apparire il punto debole dell’Albiceleste con Fernandez e Garay (in alternativa Demichelis) al centro e Zabaleta – Rojo nel ruolo di terzini. D’altronde l’obiettivo dell’allievo di Passarella è quello di sfruttare i suoi attaccanti al massimo, non prendere gol è secondario se hai in campo contemporaneamente 4 giocatori che hanno nel repertorio colpi straordinari e un gran fiuto del gol.

Fin qui i ragionamenti a bocce ferme sulle formazioni perché in realtà Sabella è impegnato in una feroce pretattica e con i giornalisti si è rifugiato dietro un “devo ancora decidere” che non sembra credibile. Realisticamente gli unici dubbi potrebbero essere proprio in avanti, possibile ballottaggio Higuain – Palacio con l’attaccante del Napoli decisamente favorito, ma anche a centrocampo con Maxi Rodriguez che insidia il posto da titolare di Gago.

Nella Bosnia invece Susic deve valutare l’inserimento dall’inizio di Ibisevic al posto del previsto Besic, il trentenne attaccante dello Stoccarda, che gli consentirebbe di passare dal 4-2-3-1 al 4-3-1-2 con un maggior supporto per Edin Dzeko, unico veramente sicuro della sua maglia da titolare.

La diretta del match sarà su questa pagina a partire da mezzanotte, vi forniremo prima possibile le formazioni ufficiali.

Argentina-Bosnia | Le probabili formazioni

ARGENTINA (4-3-3): Romero; Zabaleta, Fernandez, Garay, Rojo; Gago, Mascherano, Di Maria; Messi, Higuain, Aguero. All: Sabella.

BOSNIA (4-2-3-1): Begovic; Mujdza, Spahic, Bicakcic, Kolasinac; Besic, Medunjanin; Pjanic, Misimovic, Lulic; Dzeko. All: Susic.

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →