Italia - Uruguay a rischio: stato d'emergenza a Natal

Continua ad essere tartassata da forti piogge la città di Natal, centro del nord-est brasiliano che il prossimo 24 giugno alle ore 13.00 (le 18.00 in Italia), ospiterà il big match tra Italia e Uruguay. Il sindaco, consultate le altre autorità locali, ha dichiarato lo stato di emergenza. Forti piogge sono previste fino alla sera del 23 giugno prossimo, così la partita tra gli uomini di Cesare Prandelli e quelli di Oscar Tabarez, che si disputerà allo stadio Arena das Dunas, rimane ad oggi a forte rischio.

Secondo quanto riferiscono le cronache locali, negli ultimi due giorni sono cadute su Natal quantità di acqua pari a quelle che in media si registrano in un mese intero. Intere zone della città del nord-est sono allagate e in alcuni quartieri si sono aperte vere e proprie voragini nel manto stradale, rendendo molto difficili gli spostamenti. Una delle zone particolarmente colpite è quella di Ponta Negra, ma ci sono state pericolose frane anche ad Areia Preta, dove la polizia è stata costretta a far evacuare gli occupanti di almeno 50 abitazioni.

Natal-Italia-Uruguay-rischio

Un durissimo colpo per il turismo locale, che già in forte crisi, si aspettava un forte indotto dai tifosi accorsi per tifare le rispettive nazionali. La Fifa è già stata costretta a cancellare gli eventi in programma nella ‘Fan Fest’, mentre alcune agenzie che organizzano escursioni sulle famose dune di Natal, sono state costrette a chiudere per mancanza di prenotazioni. Una situazione che non fa che aumentare lo stato di disagio e le proteste della popolazione brasiliana, da tempo alle prese con una forte crisi. Il governo pensava di placare il malcontento con l’indotto della Coppa del Mondo, ma fin qui i numeri non sono incoraggianti.

  • shares
  • Mail