Argentina in finale, Olanda ko | I titoli dei siti argentini e olandesi – Foto

Grande enfasi sui media argentini, tristezza su quelli olandesi

di antonio

L’Argentina supera ai calci di rigore l’Olanda e conquista la finale del ventesimo Campionato del Mondo di calcio. All’Estádio Maracanã di Rio de Janeiro la Nazionale di Sabella affronterà la Germania in una sorta di riedizione delle due finali giocate nel 1986 e nel 1990. Una vittoria per parte in quelle due edizioni e dunque in Brasile assisteremo alla… bella. Non è stata una semifinale da ricordare quella tra Olanda e Argentina. Pochissime le vere occasioni da rete, dagli undici metri ha prevalso l’Albiceleste che ha trovato un Romero in splendida forma (due rigori respinti), mentre dall’altra parte Van Gaal ha preferito non far entrare il pararigori Krul e giocare la carta Huntelaar al 96′.

Argentina in finale, Olanda ko | Stampa argentina e olandese

Il commissario tecnico Louis Van Gaal ha commentato a caldo la cocente sconfitta, al termine del match. Intervistato ai microfoni di ‘Sky Sport’, Van Gaal ha sottolineato i meriti dell’Argentina e ha ricordato che alla vigila del torneo nessuno o quasi pronosticava gli arancioni in semifinale:

“L’Olanda ha giocato un torneo meraviglioso. Nessuno poteva immaginare che potessimo arrivare a questo punto. L’Argentina è una squadra mondiale, con calciatori mondiali. E noi abbiamo perso contro di loro. Se avessi potuto sostituirlo lo avrei fatto. Sono arrivato ai rigori senza cambi”.

Il ct Sabella si gode il momento con la sua squadra e ora spera di ripetere l’impresa che manca dal 1986, quando un certo Diego Armando Maradona portò in trionfo l’Argentina: “E’ una grande gioia, è stata una gara chiusa e difficile. Avremo un giorno in meno di riposo rispetto alla Germania, non sarà facile. Ai tifosi garantisco che daremo il 100%, ora vogliamo alzare la coppa al cielo“. L’eroe della serata, il portiere della Sampdoria, Romero, ha la sua teoria sui rigori:

“I rigori parati? Lo ha voluto il destino. Sono ragazzi che danno tutto durante gli allenamenti, non si risparmiano mai. Gli sono grato perché io sono quello che corre meno. Oggi provo una gioia immensa: ai rigori si poteva vincere o meno, ma io ho avuto fiducia e il destino è stato clemente”.

I Video di Blogo

Ibrahimovic, spot per la Regione Lombardia: “Non sfidate il virus, usate la mascherina”

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →