Germania-Argentina | La carica dei 100 mila argentini a Rio, Merkel in tribuna per i tedeschi – Foto

Tutto pronto per la finale di Rio

di antonio

Una vera e propria migrazione per sostenere l’Albiceleste. Saranno più di 100 mila i tifosi argentini a Rio de Janeiro per la finale tra Germania e Argentina, e la maggior parte di essi, ovviamente, non potrà assistere all’incontro. Molti sostenitori si sono accampati nell’area del Sambodromo e del Terreirao do Samba, in centro, in uno spazio messo a disposizione dalla Prefettura di Rio, munito di infrastrutture come docce e bagni. Molti dormono in tenda, qualcuno in auto, altri in camper e pulmini.

L’atmosfera è gioiosa e finora non c’è stato alcun problema rilevante di ordine pubblico con i brasiliani. I tifosi argentini ci tengono a ribadire che la loro è solo una rivalità calcistica e non tra popoli, anche se qualcuno nei giorni scorsi ha esagerato intonando cori di cattivo gusto nei confronti di Neymar.

Germania-Argentina | Foto tifosi argentini e allenamento delle Nazionali

La situazione è sotto il costante controllo delle autorità brasiliane che hanno preparato tutto nei minimi dettagli, anche per il dopo partita (sia in caso di vittoria tedesca che argentina). Gli argentini si affidano alla classe di Messi e Di Maria (e a Papa Francesco…) per scardinare la potenza teutonica. Dall’altra parte Loew in conferenza stampa mantiene la calma, consapevole del potenziale che ha a disposizione, affermando di non aver paura.

La Germania, oltre alla sua forza indiscutibile, al Maracanà troverà anche la spinta di una tifosa doc come Angela Merkel. “Non bisogna sottovalutare l’Argentina, ma la nostra squadra darà tutto. Scommetto su un suo trionfo”, ha sottolineato la cancelliera.

Franz Beckenbauer era alla guida di quella Germania che vinse l’ultimo titolo mondiale, proprio contro l’Argentina, nella finale di Roma. I tedeschi, notoriamente, non sono per nulla scaramantici e il “kaiser” è molto sicuro che la Nationalmannschaft gli regalerà una gioia:

“Vinceremo 2-0 e saremo campioni. Lo sviluppo del torneo ricorda molto il Mondiale di Italia 1990, quando l’undici tedesco ha conquistato il suo terzo e ultimo titolo mondiale. Joachim Loew ha fatto fino a ora tutto bene e non fallirà nemmeno questa volta”.

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →