Nazionale addio: dopo Lahm, si fa da parte anche Gerrard

Lahm e Gerrard dicono basta alla Nazionale: i capitani di Germania e Inghilterra da quest’anno si dedicheranno esclusivamente al Bayern Monaco e al Liverpool.

Uno ha deciso di farsi da parte dopo aver scritto un capitolo dorato per la sua Nazionale, l’altro dopo tante battaglie (quasi) tutte perse: i risultati non sempre contano nel mondo del calcio, perché due storici capitani delle gloriose selezioni di Germania e Inghilterra dicono basta per concentrarsi solo ed esclusivamente sulle proprie squadre di club. E di sicuro mancheranno ai milioni di appassionati.. Di Philipp Lahm si sapeva da giorni, dopo il trionfo del Maracanà e la festa in quel di Berlino, il difensore del Bayern Monaco aveva annunciato che non avrebbe più indossato la maglia (e la fascia di capitano) della Germania, dopo la bellezza di 113 partite (la prima contro la Croazia nel 2004) e 5 gol :

“Credo che la squadra non ha più bisogno di me. Il mio lavoro e il mio compito con la Germania è esaurito. Ho annunciato lunedì scorso a Jogi Löw la mia volontà di lasciare la nazionale. La decisione è maturata in me già nella scorsa stagione. E sono felice che sia coincisa con la vittoria della Coppa del Mondo. Ho chiamato il presidente della DFB (la federazione calcistica tedesca, ndr) Wolfgang Niersbach e gli ho comunicato la decisione. Lui mi ha ringraziato sia da parte sua che di tutto il personale della DFB per il servizio che ho reso negli ultimi anni. A partire da oggi sarò concentrato solo sul Bayern Monaco”.

E’ dell’ultima ora invece la notizia che anche Steven Gerrard non indosserà più la maglia dell’Inghilterra: se il collega tedesco ha lasciato alla “tenera” età di 30 anni, per il capitano inglese la decisione è maturata dopo il compimento del 34esimo anno di età. A differenza del collega non è riuscito a vincere nulla coi colori della Nazionale dei Tre Leoni, ma rimarrà per sempre un simbolo del calcio d’Oltremanica:

“E’ stata per me una delle decisioni più difficili mai prese in tutta la carriera, ma è da quando sono tornato dal Brasile, e anche da prima, che ci sto pensando. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati accanto in questi anni, genitori, amici e tutti i giocatori con cui ho avuto la fortuna di giocare. Un ringraziamento speciale anche a Roy Hodgson, per avermi promosso capitano permettendomi così di realizzare il sogno di quando ero bambino”.

Gerrard ha giocato 114 volte con l’Inghilterra (di cui 38 da capitano) andando in rete 21 volte; la sua prima apparizione risale al 2000 durante una vittoria contro l’Ucraina. Il primo gol proprio contro la Germania in uno storico 5-1 a Monaco di Baviera nelle qualificazioni per i Mondiali del 2002. A salutare il capitano del Liverpool e ultimamente anche dell’Inghilterra, ci ha pensato il ct Hodgson in persona:

“Sono dispiaciuto per questa decisione, ma capisco perfettamente le motivazioni che hanno spinto Gerrard a questa scelta e non posso che lodare l’incredibile servizio che ha sempre svolto per il suo paese”.

Lahm e Gerrard si sono incrociati in Nazionale in una sola occasione: nel 2010 negli ottavi di finale dei Mondiali sudafricani, vinsero i tedeschi per 4-1 (da cui è tratta la foto qui sotto, in cui i due indossano entrambi la fascia da capitano).