Juventus, Carlos Tevez non molla la leadership: “I campioni d’Italia siamo noi e possiamo vincere la Champions”

La conferenza stampa dell’attaccante argentino.

Le dichiarazioni odierne di Carlos Tevez, che ha appena iniziato la sua seconda stagione con la maglia della Juventus, avranno sicuramente contribuito a riaccendere, almeno un po’, gli animi dei tifosi bianconeri, ancora scossi dall’improvviso addio di Antonio Conte e dall’arrivo in panchina dell'”odiato” Massimiliano Allegri.

La società, per ora, ha cercato di placare la tensione, piazzando i colpi Álvaro Morata, pagato 20 milioni di euro al Real Madrid e purtroppo già vittima di un infortunio che lo terrà ai box per circa due mesi, Patrick Evra, preso dal Manchester United, e Roberto Pereyra, prevelato dall’Udinese in prestito oneroso con riscatto a fine stagione.

I tifosi, però, stanno concentrando la loro attenzione soprattutto sul mercato in uscita considerando l’interesse del Liverpool nei confronti dei gioielli del club campione d’Italia, Paul Pogba e Arturo Vidal. I Reds, grazie alla cessione di Luis Suarez al Barcellona, hanno un’elevatissima disponibilità economica e le loro eventuali offerte possono far paura in tutti i sensi.

Tevez, però, ci ha tenuto a rimarcare che la Juventus, nonostante questo momento che possiamo definire di impasse, è ancora la squadra favorita per la vittoria del prossimo campionato di Serie A. L’argentino, infatti, non ha gradito che, dopo l’addio di Conte, la Juventus sia stata retrocessa dietro Roma e Napoli nell’elenco di squadre favorite per lo scudetto.

Durante il corso della sua prima conferenza stampa di questa stagione, Tevez ha rivendicato la leadership, sottolineando che se le ultime tre stagioni si sono rivelate vincenti è anche e soprattutto per merito dei giocatori che sono scesi in campo. L’argentino, inoltre, ha anche parlato di Champions:

Con questa squadra, crescendo ancora un po’ a livello internazionale, possiamo vincere la Champions e dare una grande emozione ai nostri tifosi. Lo scudetto? Sono contento che Roma e Napoli pensino di essere favorite in campionato, lo vedremo in campo. Ci vuole rispetto, i campioni d’Italia siamo noi.

Ovviamente, Tevez non ha voluto sminuire il lavoro di Antonio Conte ma ha voluto soltanto precisare che i risultati non sono arrivati esclusivamente per merito del tecnico leccese (“Gli scudetti non sono solo merito suo”). Carlitos ha comunque definito il suo ex allenatore, “un campione come persona e come allenatore”.

Tevez ha anche smentito categoricamente le voci secondo le quali avrebbe chiesto la cessione dopo aver saputo dell’addio di Conte. L’argentino ha ribadito che intende rispettare il contratto che lo lega alla società bianconera. Tevez ha anche aggiunto di non aver interferito nemmeno nella scelta del nuovo tecnico, con riferimento ovviamente a Roberto Mancini, suo ex allenatore al City, non particolarmente simpatico all’argentino.

Parlando di mercato, infine, Tevez ha elogiato le qualità di Vidal, facendo ampiamente intendere che una sua cessione sarebbe dolorosa, e ha dichiarato di essere contento dell’arrivo dell’amico Evra.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →