Napoli: dopo Insigne, scoppia il caso Callejon

Benitez non tollera cali di tensione nel ritiro di Dimaro: Callejon poco concentrato viene mandato negli spogliatoi anzitempo

Il Napoli non fa in tempo ad archiviare il “caso Insigne”, che deve subito fare i conti con lo scarso impegno in allenamento di José Maria Callejon. Il club partenopeo continua il ritiro in vista della stagione 2014-2015 in quel di Dimaro, ma non è proprio tutto rose e fiori nel gruppo azzurro: Insigne si era rifiutato di parlare alla presentazione della squadra ai tifosi ed è stato pesantemente contestato, prima di fare pace poche ore dopo durante l’evento tramite il quale sono state mostrate le nuove divise del Napoli. Caso rientrato e tutti al lavoro con la massima concentrazione. Anche no…

Nella mattinata di oggi, c’è stato un altro incidente di percorso per Benitez e la sua truppa: José Maria Callejon è stato allontanato anzitempo dalla seduta d’allenamento, poiché il tecnico spagnolo non lo ha visto sufficientemente concentrato e impegnato nello svolgere le esercitazioni agli ordini del suo staff. Un episodio che sorprende e non poco, visto che l’attaccante spagnolo è stato uno dei più positivi la scorsa stagione, mettendosi anche a disposizione della squadra e non lesinando sacrifici per il bene del gruppo.

In un primo momento era circolata un’ipotesi di un problema muscolare, che avrebbe costretto Callejon a lasciare anzitempo l’allenamento per evitare di acutizzare l’infortunio. Fonti provenienti da Dimaro, affermano che non si tratti in ogni caso di nulla di grave e che Benitez sia sempre stato molto attento all’intensità con la quale i suoi giocatori si allenano, riprendendoli porsi alcuno scrupolo. Certo è che si tratta della prima volta in cui un giocatore viene rispedito anzitempo negli spogliatoi da quando il tecnico spagnolo è seduto sulla panchina del Napoli. Visto e considerato che comunque Callejon è uno dei pupilli di Benitez ed è sbarcato a Napoli proprio su sua espressa richiesta, l’incomprensione sarà sicuramente ricomposta.