“Napoli camorra e sporcizia”: la fidanzata di Mertens nella bufera

La fidanzata di Mertens, su un blog di viaggio, parla di Napoli come di una città sporca, comandata dalla malavita e disordinata. “Però la mentalità dei napoletani è bellissima”

Ha aperto un blog intitolato alla cagnolina, julietsyourney.com, e ha iniziato a parlare di Napoli: “E’ una delle città più sottovalutate d’Europa, se ti metti alle spalle il caos e l’odore di immondizia, potrai passare dei fantastici momenti”. La protagonista della recensione è Kat Kerkhofs, la fidanzata del giocatore partenopeo Dries Mertens.

Non solo. Kat aggiunge: “La camorra e il racket? Per i napoletani è normale, da turisti non ve ne accorgerete neppure”. Frasi pesanti, anche se alla fine Lady Mertens promuove Napoli e ammette di esserci arrivata con gravi pregiudizi:

“Prima di venire qui, mi immaginavo situazioni tipo ‘Il padrino’, con sparatorie in strada e offerte che non avrei potuto rifiutare. Ma non succede niente di tutto questo. Però, per fare dei lavori, spesso bisogna chiamare una ditta della camorra e, in molte zone di Napoli, bar e ristoranti pagano il pizzo. Questa è una situazione triste e incomprensibile per uno straniero, ma per i napoletani è normale e da turisti non ve ne accorgerete neanche”.

Non è propriamente un quadretto idilliaco. E’ comunque come viene vista Napoli dal di fuori. Lady Mertens prosegue senza freni:

“L’unica cosa che noterete e dovrete sopportare è l’odore di immondizia per le strade. Negli ultimi dieci anni, la camorra ha trovato un nuovo modo di lucrare: l’ecomafia, che è un affare molto sporco. Smaltiscono illegalmente i rifiuti tossici e, per far proseguire questo affare, sabotano la costruzione di nuovi siti di smaltimento. La raccolta dei rifiuti non è perfetta, anzi mi sembra di essere l’unica persona a Napoli a fare la differenziata”.

Le lodi? Ci sono, al netto di tutti questi problemi:

“Bellissima la mentalità dei napoletani. Anche se venite come turisti, vi accorgerete che sono orgogliosi di aiutarvi. Non menzionate le città del Nord se venite qui, specialmente Milano è il nemico, soprattutto nel calcio; non mettere orologi costosi, le rapine avvengono quando mostrate orologi preziosi, quindi lasciateli a casa. Evitate i Quartieri Spagnoli di sera. Non fraintendetemi, è un quartiere bellissimo che vale la pena visitare, così come Spaccanapoli, ma ogni città ha quartieri da evitare di notte”.

A voi, ora, verrebbe voglia di visitare Napoli?