Balotelli al Liverpool, ora è ufficiale: "Un errore tornare in Italia"

Lo attendevano questa sera all’Etihad Stadium quantomeno come spettatore, invece Mario Balotelli guarderà Manchester City-Liverpool solo dalla TV. L’ex attaccante del Milan, oggi si è allenato da solo presso il centro tecnico dei ‘Reds’ a Melwood, poi ha apposto la firma sul nuovo contratto e si è presentato ufficialmente alla stampa e ai nuovi tifosi. Nel comunicato stampa reso noto dal Liverpool, non si fa menzione della durata dell’accordo, ma si parla molto genericamente di contratto “a lungo termine”. Balotelli ha scelto la maglia numero 45 ed ha già rilasciato la prima intervista al canale ufficiale del club inglese: "Felice di essere tornato in Inghilterra. Volevo tornare in Italia ma si sono resto conto che è stato un errore", dice ‘Supermario’.

Insomma, dopo la prima esperienza con il Manchester City, durante la quale non è che sia riuscito a farsi amare più di tanto, Balotelli non vedeva l’ora di tornare in Premier League: la scelta è ricaduta sul massimo campionato inglese, come ha ribadito il suo agente Mino Raiola, poiché è minore la pressione di tifosi e media nei confronti dei calciatori. A dire il vero, durante la precedente esperienza, Balotelli ha trovato il modo in più occasioni per finire sulle prime pagine dei tabloid, dalle liti furibonde con l’ex Raffaella Fico, all’esplosione in casa di petardi… A 24 anni, l’attaccante bresciano è chiamato a dimostrare di essere più maturo e durante la prima intervista da giocatore del Liverpool si dice disposto “ad aiutare i compagni di squadra che hanno meno esperienza di lui”.

"Sono molto felice. Il Liverpool è una grande squadra con giocatori giovani - dichiara Balotelli al canale tematico societario - , ecco perché ho deciso di venire qui. Non me l'aspettavo perché ho sempre giocato contro il Liverpool e quando è capitato i tifosi non sono stati molto cortesi con me. Ma nel calcio è normale. Ora che sono qui, i tifosi sono felici e questo rende felice me allo stesso tempo: da avversario giocare ad Anfield è difficile, farlo con la maglia dei Reds già mi eccita".

Balotelli-Liverpool-ufficiale

I tifosi dei ‘Reds’ lo hanno accolto molto calorosamente e Balotelli vuole subito dare un segnale di professionalità a tutto l’ambiente. Tanto è vero che stamane si è allenato da solo, sotto la supervisione di un preparatore atletico del Liverpool. Ovviamente, dal punto di vista fisico è pronto, avendo effettuato la preparazione con il Milan, ma vuole integrarsi il più presto possibile negli schemi del nuovo allenatore, che non pare per nulla preoccupato dalla gestione di un giocatore così sopra le righe.

"Questo trasferimento ha un valore incredibile per il club e penso che abbiamo fatto un'operazione intelligente - dice Brendan Rodgers - . Balotelli è un talento di livello mondiale, qualcuno che, nonostante la giovane età, ha grande esperienza ai più alti livelli. Non ci sono dubbi sulle qualità di Mario. Abbiamo le infrastrutture, la cultura e l'ambiente per tirare fuori il meglio da lui e aiutarlo a realizzare il suo vero potenziale. Qui c'è un gruppo forte, che lavora duramente e lui ne trarrà vantaggio. Non vedo l'ora di lavorare con lui e aiutarlo a imparare, a migliorare come giocatore. Sono sicuro che i tifosi lo faranno sentire come a casa".

Subito dopo l’annuncio ufficiale da parte del Liverpool, il Milan, l’ex squadra di Balotelli, ha voluto ricordare i bei momenti trascorsi da ‘Supermario’ a Milanello con una nota ufficiale:

"In un anno e mezzo hai fatto tanto e bene: sei stato determinante per la qualificazione in Champions League del 2013 e nell'intera ultima stagione agonistica sei stato il nostro capo-cannoniere. Questo è quello che il tuo Milan pensa di te ed è questa l'occasione per confermartelo pubblicamente. Tanti momenti: l'esordio pronti via e il gol contro l'Udinese, quel gol che non arrivava mai nel maggio dell'anno scorso a San Siro contro il Torino, il gol decisivo di Siena, il grandissimo tiro di San Valentino quest'anno contro il Bologna proprio fra i cuori rossoneri nel nostro stadio. Grazie di tutto, grazie per quello che hai fatto. Non solo: ti inviamo un affettuoso in bocca al lupo per la tua nuova avventura sportiva e professionale".

Foto: LiverpoolFc.com

  • shares
  • Mail