Bojinov torna a giocare in Italia con la Ternana: che fine aveva fatto?

Dopo l’esperienza al Levski Sofia, il giramondo Valeri Bojinov torna in Italia: ha firmato con la Ternana di Tesser

A volte ritornano: Valeri Bojinov riparte dalla serie B firmando con la Ternana di Tesser. Molti di voi probabilmente avranno dimenticato questo attaccante bulgaro, oggi 28enne, del quale solo qualche anno fa si diceva un gran bene. Portato in Italia dal Lecce nel 2000, Bojinov – classe 1986 – conquistò ben presto i palcoscenici di serie A, tanto da convincere la Fiorentina nel 2005 a fare un investimento importante: i viola lo prelevarono per 15 milioni di euro dal club pugliese, ma in 36 presenze in campionato, mise a segno solo 8 reti, deludendo gran parte delle attese della dirigenza viola. Inizia da qui un vero e proprio calvario, costellato di trasferimenti lampo e infortuni che non hanno mai consentito al calciatore di esprimere tutto il suo potenziale.

Nell’estate del 2006 si trasferisce in prestito alla Juventus (che darà in cambio ai viola Adrian Mutu): con i bianconeri collezionerà solo 18 presenze e 5 realizzazioni, rientrando alla Fiorentina al termine della stagione. Messo sul mercato dalla proprietà viola, nell’estate del 2007 passa al Manchester City per 8,5 milioni di euro, ma complici una serie di infortuni, con la maglia del club inglese giocherà solo una manciata di partite, non risultando mai decisivo. Il Parma lo riporta in Italia nel 2009 e in due campionati torna su livelli accettabili, tanto da far pensare ad una possibile rinascita.

Nel campionato 2011-2012 si divide tra sei mesi allo Sporting Lisbona (che lo acquista a titolo definitivo) in Portogallo e sei mesi a Lecce. Rientrato in terra lusitana, riparte in prestito con destinazione Hellas Verona, ma dopo soli sei mesi si trasferisce al Vicenza. Nell’estate del 2013 rientra allo Sporting e nel mese di settembre rescinde consensualmente il contratto che avrebbe avuto ancora tre anni di durata. A febbraio del 2014 firma con il Levski Sofia, con la cui maglia giocherà per sei mesi, collezionando anche 7 marcature nel campionato bulgaro. Nelle ultime ore del calciomercato estivo, il suo nome era stato accostato ad alcuni club di Premier League, ma alla fine la chiamata tanto attesa non è arrivata e proprio oggi ha firmato, da svincolato, un contratto triennale con la Ternana. Conoscendo molto bene la cadetteria italiana, il club umbro si aspetta di fare il salto di qualità con l’ormai esperto attaccante bulgaro.