Bologna: Tacopina vuole acquistare la Società

L’avvocato Joe Tacopina lascia il CdA della Roma e annuncia di voler comprare il Bologna: si dovrebbe chiudere per 40 milioni di euro.

Il Bologna potrebbe presto diventare americano. Joe Tacopina, noto avvocato a stelle e strisce, si è infatti dimesso dalla carica di vicepresidente della Roma, annunciando l’intenzione di voler acquistare la Società felsinea. Albano Guaraldi, attuale proprietario del club finito in serie B, è pronto al passaggio di consegne per circa 40 milioni di euro.

L’affare potrebbe addirittura concretizzarsi già la settimana prossima. Tacopina è arrivato in Italia da poche ore:

“Per me, la Roma era il sogno di una vita e porterò sempre con me i ricordi che la squadra e i fantastici tifosi giallorossi mi hanno donato. Ringrazio il presidente Pallotta per avermi dato questa splendida opportunità. Ora è tempo di seguire una pista che mi sta attendendo, una pista che per la prima volta ho percorso tanti anni fa. Adesso il momento è quello giusto. Bologna è una splendida città, una bella squadra e ho preso la decisione di farne parte”.

Già nel 2008, l’avvocato americano fu sul punto di diventare proprietario del Bologna. Senza fortuna. Ora il dato è tratto. Con Tacopoina, dovrebbero arrivare dalla Roma anche Claudio Fenucci e Christoph Winterling. Il legale ha un legame molto forte con l’Italia, avendo seguito numerosi casi giudiziari nel nostro Paese. L’ultimo, proprio in questi giorni, riguardava il connazionale Chico Forti, rinchiuso in carcere a Miami da 15 anni.

Una piccola frenata, probabilmente di prassi, arriva proprio dal Bologna. Si legge infatti sul sito ufficiale:

“Apprendiamo con un certo stupore dal sito ufficiale della A.S. Roma che si dà praticamente per scontata la conclusione della trattativa per l’acquisizione del Bologna F.C. da parte dell’Avv. Tacopina. Ferma restando la piena disponibilità da parte della proprietà, che peraltro è stata contattata allo stesso fine anche da altri soggetti più discreti ma altrettanto decisi, a procedere nella trattativa nell’esclusivo interesse del Bologna F.C, si tiene a precisare che occorre ancora trovare un accordo su diversi punti, e che tali chiarimenti si potranno ottenere solo con un incontro fra le parti che, per cause indipendenti dalla volontà di entrambe, non potrà avvenire prima della prossima settimana”.