Il dato: Lazio e Roma “prestano” un totale di 29 giocatori alle Nazionali

Roma e Lazio la squadre con più Nazionali in Serie A

di antonio

E’ la Roma il club di Serie A che annovera più calciatori convocati in Nazionale in questa sosta di campionato. La formazione di Garcia “presta” alle Nazionali in giro per il mondo ben 16 giocatori, praticamente una squadra intera fornita di panchina. Per un club che punta molto sullo scudetto in questa stagione la migrazione temporanea di molti elementi verso le Nazionali potrebbe creare qualche grattacapo, ma la variabile dipenderà sempre da molti fattori e dai singoli giocatori. Ci sarà da valutare il caso Maicon, allontanato dal Brasile per cause ancora poco chiare, c’è Pjanic che ha fallito un rigore decisivo al 90′, ma nell’elenco figura anche un rigenerato Astori che ha giocato bene con l’Italia di Conte e i tre greci (Holebas, Manolas e Torosidis) tutti titolari con la nazionale ellenica.

Cattura8

In questa speciale graduatoria stilata dal sito di Sky Sport i giallorossi sono seguiti proprio dalla Lazio di Pioli che ha visto privarsi di 13 elementi in queste due settimane. Folta anche la rappresentanza di nazionali juventini (12) e della Fiorentina (11). I romanisti convocati hanno giocato in tutto oltre 1.500 minuti di partita: una media di circa 100 minuti per ogni giocatore, ma ad esempio Astori ha giocato 180′, contro Olanda e Norvegia.

In totale sono 147 i calciatori della Serie A convocati dalle rispettive nazionali per gli impegni di inizio settembre per un totale di 10500 minuti giocati. 15 i giocatori che sono andati a segno con la maglia del proprio paese. Nella lista figurano anche elementi che non sono scesi in campo neanche per un minuto: Baselli, Molina, Carmona, Cragno, Murru, Ibarbo, Leali, Carbonero, Basanta, Hegazi, Tomovic, Perin, Osvaldo, Obi, Ogbonna, Radu, Basta, Maggio, Rafael, Higuain, Ljaijc, Romagnoli, Antei, Quagliarella, El Shaarawy, Gillet, Muriel, Moras.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”