Konate: “Lichtsteiner mi ha dato un pugno nelle parti basse”

Konate accusa Lichtsteiner: “Mentre ero a terra, mi ha colpito con forza sulle parti basse. Non ho reagito, avrei dovuto. Al ritorno gli tirerò il pallone addosso”.

Dopopartita polemico quello di Juventus-Malmoe, che ieri sera ha visto i bianconeri vincere per 2-0. Pa Konate, centrocampista degli svedesi – tra l’altro il primo ammonito allo Juventus Stadium – ha accusato Stephan Lichtsteiner di averlo colpito volontariamente nelle parti intime durante una fase di gioco.

“Le immagini parlano da sole. Ero a terra e lui mi ha colpito con forza. E’ stato folle. Mi ha fatto malissimo. Ho provato a chiedergli cosa stesse facendo, ma lui mi ha solo squadrato senza dire niente. Non ho pensato di reagire, ma forse avrei dovuto farlo”.

C’è da dire che – provocazione o meno da parte di Lichtsteiner, a Konate è venuto letteralmente il mal di testa ieri sera per le sovrapposizioni dello svizzero e di Paul Pogba. Da quella parte, la Juve ha sfondato quasi sempre facilmente, in particolare nel secondo tempo. Konate si vendicherà nella gara di ritorno, in Svezia?

“Al ritorno non userò le sue stesse armi, ma magari gli tirerò il pallone addosso”. Si preannuncia un duello molto caldo. Konate non ci sta però a passare per cattivo e polemico. Tanto che alla fine ammette: “A fine partita ho scambiato la maglia con Giovinco. Lui è un ragazzo a posto”. O forse ha giocato troppo poco per potergli fare male. E non alle parti intime.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →