Gol stratosferico di Pellè e il Southampton vola | Video

Ancora una rete dell’attaccante salentino, la quarta in campionato, e i Saints ora sognano.

Graziano Pellé non si ferma più e ora le prodezze dell’attaccante salentino fanno il giro del mondo: ai detrattori dell’ex puntero tra le altre di Lecce, Sampdoria e Cesena, a cui veniva rimproverato di fare il “fenomeno” solo in Olanda, il numero 19 del Southampton sta rispondendo coi fatti negli ostici e prestigiosi campi di Premier League e chissà che alla non più tenera età di 29 anni possa convincere il ct della Nazionale Antonio Conte a puntare su di lui.

E’ che dalle parti del St. Mary’s Stadium alla vigilia di questa stagione era più forte il sentimento di smarrimento per via delle numerosissime cessioni operate dalla società che non l’ottimismo per l’arrivo di Koeman sulla panchina col suo alfiere Graziano Pellé al seguito: 55 gol in due anni di Feyenoord erano biglietto da visita non da poco, eppure i tifosi dei biancorossi non sapevano che pensare.

Ma dopo esser diventato idolo dalle parti di Rotterdam, ora sta conquistando anche i Saints e i suoi sostenitori, ovviamente a suon di gol. E che gol! Sempre in campo in queste prime sei uscite (e per tutti i 90 minuti), Pellé ha già realizzato 4 gol (uno al West Ham, due al Newcastle e quello odierno di cui fra poco parleremo nel dettaglio), più uno in Coppa di Lega sul campo del Milwall. Oggi una perla degna di un grande attaccante contro il QPR.

Dopo un primo tempo finito a reti bianche (e con un gol divorato dallo stesso centravanti italiano), nella ripresa i padroni di casa hanno trovato la via del gol con l’ex Chelsea Ryan Bertrand. Il capolavoro di giornata pareva dovesse essere quello di Austin al 66′, l’attaccante dei londinesi aveva bucato Forster dopo un aggancio da favola nel cuore dell’area dei Saints. Ma due minuti dopo è salito in cattedra il titolarissimo di Koeman.

Ponte di testa di Tadic, Pellé controlla al meglio il pallone e spalle alla porta si prodiga in una rovesciata da urlo che non lascia scampo a Green. Alla fine il Southampton vince la partita per 2-1 e si proietta al secondo posto solitario in classifica: quarta vittoria consecutiva e -3 dal Chelsea, ma soprattutto gioco frizzante e l’era Pochettino già messa alle spalle. Ora c’è Graziano Pellé e il suo mentore Koeman, gli avversari sono avvisati.