Juventus-Roma: tifosi giallorossi, scendete in piazza

Campionato falsato, lo ha detto anche Totti. Tifosi della Roma, scendete in piazza per vincere questa serie A che altrimenti sarà ancora della Juventus. Ricordando il precedente della Lazio e di Perugia…

Ora che l’ha detto pure il Capitano, tifosi giallorossi potete mobilitarvi. Scendete tutti in piazza per la Maggica. Andate e protestate. Fate sentire la vostra voce perché questo è un campionato falsato (alla sesta giornata, sic!). E dunque, chiunque lo vincerà alla fine, si ritroverà in bacheca un tricolore di cartapesta. Francesco Totti è stato piuttosto chiaro:

“Finché ci sarà la Juventus, noi arriveremo sempre secondi. Non voglio illudere i tifosi della Roma“.

E invece no, non si può subire così passivamente lo strapotere altrui. Scendete in piazza, prodi gladiatori romanisti. Tutta Italia (quella non juventina, dunque non proprio tutta) è con voi. Dopo tre anni di dominio e sei vittorie su sei in campionato, la dittatura bianconera deve finire. E non è detto che voi non ci riusciate con striscioni, manifestazioni, giornali e radio amiche. Se avete dubbi, ricordate che i vostri cugini – sì proprio i vituperati laziali – mettendo a ferro e fuoco Roma riuscirono a cambiare le sorti di un campionato già vinto dalla Juve di Ancelotti. A Perugia successe quello che tutti ricordano: il campionato falsato finì in una pozzanghera. E la Lazio completò la rimonta.

Dunque, tifosi della Maggica, vedete che non è così impossibile? Andate sotto la Federazione, dove tra l’altro c’è un certo Carlo Tavecchio – vostro amico, eh? – e ricordategli che è la Roma la squadra che moralmente porta già il tricolore sul petto. E che anche quest’anno sarebbe la più forte. Senza quella maledetta Juve. Che alla fine trova sempre il modo di vincere. Di lasciare gli avversari a 20 – 30 punti di distacco. Ma solo perché è amica della classe arbitrale.

Ieri Rocchi non ha sbagliato da tutte e due le parti. No, chiaramente era già tutto deciso: doveva vincere la Signora. E allora vai di rigori e gol in fuorigioco. Tralasciando che ce n’era uno su Marchisio – con espulsione – già dopo 11′. Forse allora sarebbe finita 3 – 4-0. ma che importa? Voi scendete in piazza perché ve lo dicono quelli che sanno di calcio. Andate e protestate. Dite a tutti che la Juve ruba e la Roma vince onestamente (e perde, anche, onestamente). Totti è stato chiaro e voi uno così non lo mettereste mai in dubbio. E’ il vostro capitano. E pazienza se un capitano dovrebbe parlare in altro modo per non esagitare gli animi. Lui può.

Dai su, ancora siete in casa a leggere? C’è la pausa per la Nazionale, avete tempo di organizzare manifestazioni. Quel gol di Bonucci era irregolare, i due rigori di Tevez erano fasulli. C’era solo quello su …Totti. Avreste dovuto vincere a mani basse. E ora tutti starebbero suonando il violino per la grande Roma che ha interrotto la serie di successi consecutivi in casa della Vecchia Signora. Pazienza se non c’è la controprova – chi avrebbe vinto senza i rigori? – per voi, la risposta è chiara: la Roma. E allora, su, basta con i soprusi: è ora che facciate come i vostri cugini della Lazio. Loro sì che erano riusciti a sovvertire i pronostici, a forzare la mano alla Figc e a Collina. Voi che siete molti di più dei tifosi biancocelesti, non siete in grado di aggiudicarvi questo scudetto con la ‘forza’? Pazienza se sarebbe comunque di cartapesta, lo avreste comunque in bacheca. Dove lo spazio è ancora tanto. Già, vero: ne avete solo tre perché finché c’è la Juve, per voi c’è solo il secondo posto. E forse questa è l’unica frase vera e sacrosanta detta dal vostro capitano 38enne.