Napoli – Verona 6-2 | Risultato finale | Tris di Higuain, doppietta di Hamsik: Hellas annientato

La diretta della sfida del San Paolo tra la squadra di Benitez e quella di Mandorlini. Cronaca in tempo reale a partire dalle 18.

Napoli – Hellas Verona | Formazioni ufficiali

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Jorginho, David Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.
A disposizione: Andujar, Colombo, Mesto, Henrique, Inler, Radosevic, De Guzman, Michu, Mertens, Zapata.
Allenatore: Benitez.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Gargano, Britos, Zuniga.

VERONA (3-5-2): Rafael; Sorensen, Moras, Marques; Martic, Ionita, Tachtsidis, Halfredsson, Brivio; Gomez, Toni.
A disposizione: Benussi, Gollini, Rodriguez, Luna, Agostini, Campanharo, Gonzalez, Valoti, Saviola, Jankovic, Nico Lopez, Nenè.
Allenatore: Mandorlini.
Squalificati: Marquez.
Infortunati: Obbadi, Christodoulopoulos, Sala.

Napoli – Hellas Verona | Come vederla in streaming e in tv

La partita del San Paolo sarà trasmessa in diretta da Sky e Mediaset Premium. Gli abbonati all’emittente satellitare possono seguirla collegandosi al canale Calcio 2 HD (252), la telecronaca sarà curata da Daniele Baroni e Dario Marcolin, mentre a bordo campo gli interventi saranno di Massimo Ugolini e Vanessa Leonardi. Chi invece sceglie il digitale terreste ha disposizione i canali Calcio 2 e Calcio 2 HD (372 e 381), il racconto lo farà Federico Mastria con il supporto di Andrea Agostinelli, dal campo ci saranno gli interventi di Marco Francioso. Per seguire la partita in streaming con computer, smartphone e tablet è possibile utilizzare le due applicazioni Sky Go e Premium Play.

La presentazione della partita

Dopo la sconfitta in Europa League contro lo Young Boys, il Napoli si rituffa nel campionato con la volontà di riprendere subito il discorso con la vittoria. Al San Paolo troverà il Verona che fino ad ora ha conquistato gli stessi punti dei partenopei. La squadra di Mandorlini è reduce dalla sconfitta casalinga con il Milan, una motivazione in più per provare a sconfiggere quello che è un vero e proprio tabù, il successo manca agli scaligeri addirittura dalla stagione 1982/1983. Gli ingredienti sono quelli giusti per aspettarsi un partita divertente ed equilibrata, tra due squadre che, per motivi diversi, vogliono a tutti i costi fare punti.

Benitez in conferenza stampa ha parlato poco della sfida, lo spagnolo ha preferito concentrarsi sulla sua squadra. Domani tornano in campo i giocatori più rappresentativi fin dal primo minuto, dopo il turn over massiccio utilizzato, e obbiettivo di critiche, in Europa League. In attacco c’è Higuain, lo spagnolo è ancora a secco in Serie A e deve sbloccarsi assolutamente perché il Napoli ha bisogno dei suoi gol. Dietro di lui come al solito ci sono Callejon, il più in forma tra gli azzurri, Hamsik e Insigne. A centrocampo Benitez da ancora fiducia a David Lopez che farà coppia con Inler, in difesa Maggio e Ghoulam saranno sulle fasce, Albiol e Koulibaly al centro. Non si sa se ci sarà o meno Zuniga, il colombiano non è al top anche se ieri si è allenato con il gruppo.

Mandorlini non rinuncia al 4-3-3 nemmeno in trasferta. Punto inamovibile del tridente d’attacco è Luca Toni che continua a essere fondamentale nonostante l’età, anche per lui inizia a diventare importante l’astinenza da gol. Nico Lopez, dopo il gol al Milan, conquista una maglia da titolare, Gomez completa l’attacco. Le chiavi del centrocampo saranno affidate a tre veri e propri mastini come Halfredsson, Tachtsidis e Campanharo. In difesa manca il messicano Marquez per squalifica, al centro ci sarà il quasi omonimo Marques in coppia con Moras, mentre Martic e Brivio copriranno le fasce.

Seguiremo la partita del San Paolo con aggiornamenti in tempo reale e immagini a partire dalla 18, restate aggiornati con la diretta di Blogo.

Napoli – Hellas Verona | Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.
A disposizione: Andujar, Colombo, Henrique, Mesto, Radosevic, Jorginho, De Guzman, Mertens, Michu, Zapata.
Allenatore: Benitez.
Squalificati: nessuno.
Infortunati: Gargano, Britos, Zuniga.

VERONA (4-3-3): Rafael; Martic, Moras, Marques, Brivio; Campanharo, Tachtsidis, Halfredsson; Gomez, Toni, Nico Lopez.
A disposizione: Benussi, Gollini, Sorensen, Rodriguez, Luna, Agostini, Ionita, Gonzalez, Valoti, Saviola, Jankovic, Nenè.
Allenatore: Mandorlini.
Squalificati: Marquez.
Infortunati: Obbadi, Christodoulopoulos, Sala.

Arbitro: Gervasoni (guardalinee Tonolini e Stallone, quarto uomo Posado, arbitri di porta Fabbri e Saia).

Napoli – Hellas Verona | I precedenti

Tra le due squadre c’è una forte rivalità, sarà per questo che il San Paolo è un campo storicamente ostico per i veronesi che qui sono riusciti a vincere soltanto due volte in 23 apparizioni. La prima vittoria risale alla stagione 1975/1976, la seconda e ultima al campionato 1982/1983, ero dell’incontro fu Pietro Fanna autore di una doppietta. Anche per ripescare un pareggio bisogna andare molto indietro nel tempo e cioè al 1986 quando la sfida finì 0-0. I partenopei si sono imposti nelle ultime sette volte in cui hanno incrociato gli Scaligeri davanti al proprio pubblico, lo scorso anno si sono incontrati all’ultima giornata e la squadra di Benitez vinse addirittura 5-1 con gol di Callejon e doppiette di Mertens e Zapata, di Iturbe l’unico gol veronese.